Ryanair, 4 milioni di pax sullo scalo di Ancona

Ryanair ha festeggiato 25 anni di attività in Italia e 4 milioni di passeggeri transitati dall’aeroporto di Ancona. La “storia tricolore” del vettore è iniziata nel 1998, mentre il primo volo della compagnia verso questo scalo è partito da Londra Stansted nel 1999. Da allora, Ryanair è cresciuta significativamente ad Ancona aggiungendo rotte domestiche e internazionali, trasportando oltre 230mila passeggeri all’anno.

“Nell’ultimo quarto di secolo, Ryanair è cresciuta su Ancona e ha investito nel collegare le regioni italiane con voli domestici, incluso quello verso Catania, oltre a rotte internazionali. -ha dichiarato Mauro Bolla, country manager di Ryanair per l’Italia– Il nostro operativo per la Summer prevede 5 rotte, inclusa una nuova per Catania”.

“La cooperazione con Ryanair è di fondamentale importanza per l’Aeroporto di Ancona e per il suo bacino di utenza. -ha affermato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport– Auspichiamo che la nostra collaborazione diventi sempre più profonda con l’attivazione in futuro di nuove rotte”.

“La Regione punta molto sull’implementazione dei collegamenti e delle tratte aeroportuali, sull’aeroporto come infrastruttura strategica nell’ambito del polo intermodale insieme al porto e all’interporto. -ha aggiunto Francesco Acquaroli, Presidente di Regione Marche– Per essere competitivi dobbiamo essere raggiungibili e per questo motivo insieme ad Atim e all’Aeroporto stiamo lavorando per la promozione del territorio e l’avvio di nuove rotte.”

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti