Western Australia, l’Italia il mercato che recupera meglio

L’Italia al centro della ripresa del Western Australia. Il nostro Paese è infatti – secondo i dati della regione occidentale della terra dei canguri – quello che registra il recupero più significativo tra i mercati internazionali rispetto al 2019.

I numeri degli arrivi italiani registrati tra marzo 2022 e marzo 2023 nello Stato del Western Australia delineano, infatti, una rilevante crescita rispetto ai risultati pre-pandemici, con un aumento del 9% dei visitatori in arrivo dal Bel Paese. I 12.000 arrivi italiani registrati nel periodo considerato fanno salire l’Italia di qualche posizione all’interno della classifica dei mercati internazionali per il Western Australia, portandola dal tredicesimo al nono posto.

Nel corso di quest’ultimo anno, tra marzo 2022 e marzo 2023, lo Stato ha accolto un totale di 586.000 visitatori internazionali. Sebbene i numeri non siano ancora tornati in parità con quelli del periodo pre-pandemico, il Western Australia risulta essere lo Stato australiano ad aver registrato la ripresa più soddisfacente sia in termini di arrivi internazionali che di spesa effettuata nella destinazione. Ed è proprio la spesa totale a crescere, per un totale di 15.9 miliardi di dollari australiani, un aumento del 18% rispetto al 2019. “Siamo davvero soddisfatti di risultati così positivi e che fanno sperare in una crescita ancora maggiore nei prossimi mesi – ha affermato Craig Smith, Marketing Manager di Tourism Western Australia per l’Italia -. La riapertura dei confini lo scorso anno ci ha permesso di iniziare a lavorare sul mercato italiano con un intenso programma di attività e collaborazioni con il trade, campagne promozionali e progetti con la stampa. Siamo sicuri che il fascino della destinazione continuerà a richiamare ed incuriosire sempre più visitatori italiani che possono essere sicuri di ‘vivere il sogno‘, come recita il pay off della nostra ultima campagna, trovando una destinazione dall’incredibile diversità: avventura, natura, paesaggi incredibili e tramonti infuocati, ma anche una storia millenaria ed infinite possibilità di entrare in contatto con un ambiente naturale ancora selvaggio ed incontaminato, unico al mondo. Il richiamo per tutti gli amanti della natura e dell’esplorazione è fortissimo e siamo felici di accogliere sempre più italiani nel magnifico WA”.

Tags:

Potrebbe interessarti