Destination Italia al 70% del capitale sociale della controllata Pavoneggi

Destination Italia S.p.A. traveltech italiana che opera nel turismo incoming esperienziale nel segmento luxury, quotata su
Euronext Growth Milan, in qualità di socio di maggioranza della società controllata Pavoneggi S.r.l, ha sottoscritto un accordo con i soci di minoranza della stessa, F.A. Travel S.r.l. e 3 C S.r.l., finalizzato all’incremento da parte di Destination Italia della propria partecipazione in Pavoneggi.

L’accordo e lo sviluppo tecnologico

Per effetto dell’accordo, Destination Italia, già titolare, a seguito della fusione per incorporazione di Portale Sardegna, di una quota del 51,25% di Pavoneggi, incrementerà la quota di partecipazione al 70% del capitale sociale di Pavoneggi, mentre i soci F.A. Travel S.r.l. e 3 C Lab S.r.l. passeranno rispettivamente ad una quota di capitale pari al 20,92% ed al 9,08%. Contestualmente, la capogruppo ha sottoscritto con Pavoneggi un accordo finalizzato allo sviluppo, adeguamento ed integrazione, nel Gruppo Destination Italia, di HubCore, la piattaforma tecnologica all-inone specificamente studiata per il settore turistico che consentirà il miglioramento dei sistemi It per la
gestione delle attività incoming del gruppo.

I vantaggi

Nella nota si legge che, le ragioni che spingono l’emittente ad effettuare le due operazioni riguardano diversi vantaggi tra cui l’internalizzazione dei margini e, di conseguenza, un maggior impatto sull’equity value, un miglioramento decisivo della flessibilità operativa e gestionale e, non ultima, l’opportunità di sviluppare con maggior velocità politiche strategiche di gruppo relative all’area It.

La strategia del management è incrementare lo sviluppo It di HubCore, anche attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, con la finalità di valorizzare appieno le sue molteplici funzionalità riferite ai sistemi di gestione del booking e dell’amministrazione del gruppo relativi al b2b ed al b2c. Tra le attività previste è presente la creazione del trip builder, sistema che snellirà la costruzione di preventivi di viaggio taylor-made, riducendo le tempistiche di lavorazione ed incrementando la capacità di risposta alla clientela. Le attività It riguarderanno inoltre l’integrazione tecnica di funzioni di Intelligenza Artificiale nelle piattaforme online, con l’obiettivo di migliorare i processi di prenotazione rivolti alla clientela attraverso un servizio di qualità che sia chiaro, semplice e veloce.

La piattaforma HubCore

HubCore, sviluppata in oltre 10 anni di lavoro da Pavoneggi, contiene diverse funzionalità innovative per il settore, tra cui  funzionalità rivolte alle Ota che operano nel mercato (specificamente studiate per le aree aziendali del booking, content management, amministrazione, marketing), consentendo di vendere differenti tipologie di prodotti turistici in modalità b2c; di particolare rilevanza sono gli sviluppi che negli ultimi anni hanno portato alla creazione del magazzino digitale rivolto ai servizi turistici experience (una sezione che
consente di industrializzare il processo di creazione di esperienze e pacchetti turistici partendo dalla classificazione degli attrattori e loro trasformazione, tramite la fabbrica prodotto, in materie prime turistiche) e lo Smart Dynamic Packaging, che consente la produzione in modo dinamico di viaggi smart, con la finalità di fornire un servizio, in modo economicamente conveniente, ad un target di clientela altrimenti poco profittevole.

Funzionalità rivolte alle strutture alberghiere, tra le quali la gestione di tariffazioni, scontistiche, regole e limitazioni che permettono di diversificare e portare a un livello superiore la strategia tariffaria e di distribuzione, oltre che la gestione centralizzata dei flussi di comunicazione tra il reparto booking e i clienti.

Ci sono anche funzionalità rivolte ai Dmc/Dmo, offrendo loro un Destination Management Software per la gestione di contenuti che presentano la destinazione, integrandoli all’offerta turistica e servizi turistici quali: hotel, case vacanza, servizi di trasferimento, attività ed esperienze di viaggio, servizi turistici generici.

“Siamo estremamente soddisfatti degli accordi raggiunti che esprimono il primo passo importante verso la nuova realtà del gruppo. Lo sviluppo tecnologico di HubCore – afferma Dina Ravera, presidente di Destination Italia – consentirà un netto miglioramento dei sistemi di gestione di tutte le attività incoming del gruppo mentre l’integrazione con le funzionalità di IA rappresenta la nostra volontà di offrire un servizio di qualità non solo sotto il profilo della consulenza turistica sulle bellezze ed opportunità offerte dal nostro Paese, ma anche attraverso sistemi tecnologici intelligenti che diano la possibilità ai nostri clienti di acquisire le informazioni necessarie in
modo chiaro, semplice, veloce ed efficace”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti