Scioperi, si tenta la mediazione

Il vicepremier Matteo Salvini sta lavorando sul dossier scioperi: da giovedì – per 24 ore – ci saranno disagi per il trasporto ferroviario, mentre sabato è in programma un’agitazione negli aeroporti di 8 ore.

Nell’agenda del ministro che oggi vedrà al Mit i vertici dei sindacati per fare il punto sulle Infrastrutture come già successo a maggio, c’è cerchiata in rosso la data del 13 luglio. Tra 48 ore, lo sciopero rischia di toccare più di un milione di italiani rispetto a un giorno normale, tra Alta Velocità, Intercity e regionali. In quest’ultimo caso, si immagina una circolazione di soli 1.800 convogli rispetto ai 5.700 normalmente effettuati.

Salvini auspica un accordo ragionevole tra le parti ed è pronto ad aprire un tavolo; come già affermato pubblicamente, nel caso non prevalga il buonsenso Salvini non esclude alcun intervento nel rigoroso rispetto delle normative vigenti. Ovviamente, nessuno intende mettere in discussione il diritto allo sciopero, ma il Mit farà di tutto affinché gli italiani non paghino troppo pesantemente la mobilitazione, segnala una nota del ministero.

Tags:

Potrebbe interessarti