Vola la Tunisia del Gruppo Nicolaus

La Tunisia si conferma meta in forte evidenza in tutta l’area del Mediterraneo e il Gruppo Nicolaus ribadisce la centralità della destinazione per la propria programmazione, registrando incrementi che in questo momento della stagione segnano un trend estremamente positivo.

I dati in crescita

La crescita dei ricavi si attesta a un +45% rispetto al 2022, a fronte di una crescita dell’impegno del 15%. I risultati sono legati a diversi fattori – si legge nella nota del gruppo – tra cui l’ottimo rapporto qualità/prezzo, difficile da battere in tutta l’area del medio raggio, e l’affiliazione di tre prodotti chiave quali il Valtur Djerba Golf Resort & Spa, il Nicolaus Club Helios Beach sull’isola di Djerba e il Nicolaus Club Delfino Beach ad Hammamet.

Elemento rilevante per la soddisfazione proveniente dai volumi delle prenotazioni è anche la posizione di preminenza su tutta l’offerta dell’isola di Djerba della struttura di punta del gruppo, il Valtur Djerba Golf Resort & Spa, caratterizzato dalla presenza dello staff italiano, unicum differenziante e apprezzato dagli ospiti. Tra i plus vanta ampi giardini, piscina interna e un’estesa area pool nell’area outdoor, una dimensione non particolarmente estesa che lo rende ideale per il relax anche in alta stagione.

Funzionali al favore da parte della distribuzione e dei viaggiatori, la complementarietà rispetto al core business con impegno di prodotti “generalisti” che soddisfano un range di spesa molto vario: dal Vincci Dar Midoun sino ai Sentido Djerba Beach e Radisson Blu Palace Thalasso. 

Gli indici di gradimento

Osservando da vicino le cifre legate alla presenza del Gruppo Nicolaus in Tunisia si nota che – riporta la nota – anche quest’anno gli spetta il primato di player principale sull’isola di Djerba con circa il 50% degli arrivi originati dal mercato italiano.

Altro numero che genera soddisfazione è l’indice di gradimento degli ospiti che complessivamente esprime percentuali superiori al 90% e che è frutto prevalentemente del lavoro di costante presidio delle strutture e della forza dei format dei brand Valtur e Nicolaus Club. Tra i servizi particolarmente amati anche il programma di escursioni dedicate alla scoperta del deserto e delle oasi che contemplano la possibilità di pernottare in luoghi come Douz, la “porta del Sahara”.

Il piano voli  

Importante per l’andamento della destinazione anche l’ingente investimento dedicato al volato con oltre 800 posti alla settimana e collegamenti dai differenti aeroporti italiani, che permette alla distribuzione di soddisfare le esigenze dei clienti al meglio in ogni periodo della stagione, potendo contare sempre su slot comodi. A integrazione della disponibilità charterizzata per offrire sempre la massima flessibilità, le combinazioni garantite dal dynamic packaging.

“La Tunisia si conferma destinazione unica per la combinazione introvabile in altre destinazioni tra elementi quali il rapporto qualità/prezzo, la bellezza del mare, il patrimonio storico-naturalistico e la vicinanza all’Italia – afferma Laura Mangialardi, product manager per la Tunisia -. Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a mantenere il primato in una meta quale Djerba in cui abbiamo il nostro prodotto di punta a marchio Valtur e siamo pronti per questa seconda parte della stagione con un servizio che sarà in linea con le esigenze della crescita del numero degli ospiti per far sì che possano godere della bellezza dell’isola e delle nostre strutture in totale tranquillità, potendo contare sempre su standard eccellenti e su un’ampia rosa di possibilità per le attività, la ristorazione e l’intrattenimento”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti