Gardaland: 18 milioni di visitatori per Raptor

Raptor, la montagna russa alata di Gardaland, ha raggiunto il traguardo di 18 milioni di visitatori a bordo, dalla sua inaugurazione nel 2011. Si conferma così un must do per i visitatori del parco, un tuffo nel divertimento da 30 metri di altezza, con una velocità di 90 km/h e curve a 90°.

Una media di 900 persone l’ora

Gli ospiti, seduti su una serie di sedili laterali sospesi in aria, percorrono 770 metri sorvolando l’area West e, tra un avvitamento e l’altro, hanno la sensazione di scontrarsi contro sei ostacoli posizionati lungo il percorso, salvo sfiorarli all’ultimo secondo. Tre le inversioni, ovvero “capovolgimenti a testa in giù”: uno Zero-G-Roll, in grado di offrire per alcuni istanti un momento in cui la forza di gravità terrestre viene annullata, un flat spin, ovvero una figura dove si riceve una rapida ed intensa spinta laterale, infine una In-Line-Roll, ovvero una rotazione longitudinale completa del treno lungo il suo asse.

Realizzata dall’azienda svizzera Bollinger & Mabillard, a Raptor ogni giorno vengono dedicati 260 minuti di manutenzione prima di trasportare a bordo una media di circa 900 persone l’ora.

Tags:

Potrebbe interessarti