Mappatura aziende turistiche: la consultazione codici Ateco prorogata al 22 settembre

Qualche settimana fa il ministro del turismo, Daniela Santanchè, nel corso del tavolo di lavoro con le associazioni di categoria, ha manifestato l’urgenza di procedere alla mappatura delle aziende turistiche per riportarle in una filiera omogenea. Una azione che il ministro ha voluto, partendo dai codici Ateco, per i quali il dicastero ha recentemente lanciato una consultazione che è stata prorogata al 22 settembre.

Superare la frammentazione

“Oggi ci troviamo in una condizione per cui un ristorante, ad esempio, non è riconosciuto come azienda turistica essendo così escluso non solo dai diritti e doveri, ma anche da rilevazioni o peggio da azioni di comparto come, ad esempio, dai benefici derivanti dagli incentivi del turismo. Una situazione, questa, che voglio affrontare e risolvere il prima possibile perché non è possibile fare economie di scala e scelte strategiche su un settore frammentato”, ha commentato il ministro.

La nuova definizione dei codici Ateco

La consultazione pubblica della nuova definizione dei codici Ateco per il settore turismo è consultabile sul sito del MiTur al seguente link https://www.ministeroturismo.gov.it/consultazioni-pubbliche/.

Qui si può trovare “l’avviso di indagine conoscitiva presso gli operatori dell’ecosistema turistico in merito alle attività economiche del settore del 27 giugno 2023 (prot. n. 12303/23). L’avviso del segretario generale del ministero del Turismo, del 3 agosto 2023, di proroga dei termini per la presentazione di contributi per l’indagine conoscitiva presso gli operatori dell’ecosistema turistico in merito alle attività economiche del settore.

L’indagine conoscitiva è volta ad acquisire informazioni in ordine alla specifica attività produttiva svolta dagli operatori e si propone una migliore rappresentazione del comparto turistico, con particolare riferimento alla: specifica attività turistica svolta non referenziata all’interno della corrente classificazione Ateco; specifica attività turistica svolta corrispondente a una categoria o sottocategoria identificata dai codici della corrente classificazione Ateco comprensiva anche di altre attività produttive prive di collegamento diretto con il settore turistico”.La nota del ministero riporta che eventuali richieste di chiarimenti potranno essere inoltrate all’amministrazione attraverso l’indirizzo e-mail indagineateco@ministeroturismo.gov.it.
Tags:

Potrebbe interessarti