TermePass, agli impianti termali di Parma con i mezzi pubblici

La collaborazione tra Coter, Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna, la Provincia di Parma, e l’azienda di trasporti pubblici Tep estende anche all’area parmense TermePass, l’innovativo titolo di viaggio già presente in Romagna dedicato al turismo termale.

Con i mezzi pubblici

L’accordo si colloca nell’ambito della promozione e valorizzazione tanto delle eccellenze termali della provincia, quanto delle bellezze paesaggistiche, artistiche e culturali ed enogastronomiche. Questo speciale abbonamento, acquistabile presso i centri termali della Provincia di Parma al costo di 25 euro, consente ai clienti delle terme di utilizzare tutti i servizi di linea urbani ed extraurbani per 15 giorni in tutta l’area di Parma e provincia.

Istituito per la prima volta nel 2018 grazie all’accordo tra Coter e Start Romagna, l’azienda trasportistica del territorio romagnolo, TermePass è ora un titolo di viaggio a disposizione dei clienti dei centri termali della provincia di Parma: un modo per promuovere la salute, incentivare il benessere proprio e del pianeta con una scelta sostenibile a difesa dell’ambiente, e vantaggiosa anche sotto il profilo economico.

L’obiettivo del Coter è proseguire nell’estensione di questo titolo di viaggio su tutto il territorio regionale attraverso accordi con le altre aziende trasportistiche, come Tper per la città metropolitana di Bologna e Seta per i territori di Piacenza, Reggio Emilia e Modena.

Terme e territorio

L’intesa attuale coinvolge tutti i centri termali dell’area parmense, ovvero Terme di Salsomaggiore e Tabiano, Terme di Monticelli e Terme di S. Andrea, significative realtà turistiche del territorio e importanti componenti del termalismo regionale.

“Le modalità di accessibilità alle strutture termali – ha detto il presidente del Coter Lino Gilioli – sono sempre più importanti e decisive nella scelta di una località e il TermePass si inserisce in questa logica: rendere le terme e il territorio attorno un luogo facile da conoscere e da visitare. Rendere semplice, ecologico e sostenibile “andare alle terme” aiuterà certamente il rilancio dei centri”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti