Treepli: in una piattaforma le esperienze condivise da viaggiatori indipendenti

Le prenotazioni di viaggi online registrano un tasso di crescita annuale del +12,2%, nonostante pianificare e prenotare il viaggio non sia un’impresa semplice: le statistiche stimano oltre 10 ore spese su oltre 120 siti web per raccogliere informazioni, confrontare opzioni di trasporto e alloggio, verificare tariffe, leggere recensioni. In risposta a questa esigenza è nata treepli, startup italiana sul mercato da pochi mesi, che raccoglie in un’unica piattaforma esperienze condivise da viaggiatori indipendenti per aiutare gli utenti a scoprire nuove mete.

Lo storytelling aumentato

A giugno i numeri hanno visto 200mila utenti unici (circa 7mila al giorno), oltre 200 itinerari proposti, una community di 250 travel creator e centinaia di intenzioni di viaggio generate, con un tasso di conversione intorno al 10%.

Treepli è una piattaforma in cui viaggiatori indipendenti (treepler) condividono e raccontano le proprie esperienze di viaggio (treeps) con uno storytelling aumentato, che combina foto e video con informazioni dettagliate su itinerari, alloggi, attività e trasporti e su come prenotarli, con consigli su cosa fare e cosa evitare e con le recensioni di altri viaggiatori che hanno fatto quelle stesse esperienze.

La startup permette di costruire il viaggio, personalizzando date, tappe, alloggi ed esperienze, di stimarne il budget e di prenotarlo in pochi click. Il tutto, gratuitamente. Ogni viaggiatore può diventare un treepler e guadagnare grazie alla condivisione: per ogni intenzione di acquisto generata, treepli condivide con il creatore del viaggio la commissione che riceve dagli operatori di settore (enti di promozione turistica, compagnie aeree, hotel…).

Tags:

Potrebbe interessarti