Vacanze spaziali e tra le stelle: per il 62% degli italiani sarà realtà

Il 20 luglio scorso ha celebrato i 54 anni esatti dall’allunaggio del 1969, quando un astronauta dell’Apollo 11 compì un “piccolo passo” che sarebbe entrato per sempre nella storia. Visto il recente anniversario di questa data, Skyscanner ha rivelato alcuni dati sui trend di viaggio del futuro che riguardano proprio viaggi spaziali e vacanze tra le stelle.

I dati della ricerca

Ad oggi tante spedizioni hanno esplorato il cosmo, ma pochissime a scopo turistico. Un fatto che potrebbe drasticamente cambiare nel futuro, poiché la ricerca di Skyscanner in collaborazione con OnePoll rivela che il 62% degli italiani intervistati crede che il turismo spaziale diventerà una realtà comune entro i prossimi cinquant’anni.

In particolare, il 29% afferma che le vacanze avventurose ai confini dello spazio non saranno più fantascienza, mentre i restanti scommettono sul turismo lunare (22%) o sui viaggi interplanetari (15%).

Cosa dicono i giovani

Lo split per fascia di età mostra come le percentuali oscillino significativamente da una generazione all’altra, sono i Millennial (26-44 anni) a ipotizzare maggiormente, nei prossimi cinquant’anni, vacanze ai limiti remoti dello spazio (32% contro il 29% della media generale) e vacanze sulla Luna (23% contro il 18% medio), mentre la Generazione Z (18-25 anni) è la più interessata ai viaggi su altri pianeti, come Marte per esempio (24% contro 15% medio).

Tags:

Potrebbe interessarti