I piani della Grecia per il rilancio di Rodi

La Grecia ha svelato i piani immediati per rilanciare il turismo a Rodi dopo i recenti incendi. Dalle campagne pubblicitarie ai viaggi stampa, l’attività programmata è ormai partita da diverse settimane.

Al lavoro

Il governo greco, però, sta lavorando con gli enti turistici e le autorità locali ad un piano più ampio per ripristinare i viaggi e sostenere i residenti e le imprese dell’isola dopo che gli incendi attivi sono stati spenti e lo stato di emergenza operativa è stato revocato. In questo contesto, l’Organizzazione nazionale greca del turismo (Gnto) sta guidando un piano di marketing e comunicazione ad hoc per rilanciare l’interesse per Rodi, con viaggi per i media e i professionisti del settore turistico per presentare l’isola e le sue attrazioni turistiche al fine di diffondere messaggi positivi in tutto il mondo. La campagna sarà particolarmente attiva nel Regno Unito. L’ente turistico prevede inoltre di riavviare le campagne pubblicitarie con i principali tour operator e compagnie aeree per attirare nuovamente i turisti sull’isola.

Materiale promozionale

Verrà inoltre prodotto ulteriore materiale promozionale per campagne di co-marketing in 18 Paesi per evidenziare l’offerta della destinazione e mostrare i progressi della ripresa, mentre l’ente turistico lavorerà a stretto contatto con gli attori locali come Marketing Grecia, la Regione del Mar Egeo e il Comune di Rodi per trasmettere i giusti messaggi sulla rinascita dell’isola. Oltre agli sforzi promozionali immediati, si sta sviluppando un piano a lungo termine per garantire la crescita sostenibile e la prosperità del settore turistico. Questo comprenderà sforzi di conservazione, sviluppo delle infrastrutture e impegno della comunità per proteggere il futuro del turismo sull’isola. La campagna più ampia del governo prevede il sostegno diretto ai residenti e alle imprese colpite dagli incendi attraverso aiuti statali, il ripristino della rete stradale e delle spiagge pubbliche e l’aiuto alle imprese.

Tags: ,

Potrebbe interessarti