La sfida di GB Viaggi: conquistare il mercato americano

GB Viaggi approda nel mercato americano con un accordo esclusivo per avviare il processo di internazionalizzazione dell’azienda, che coinvolge gruppi quali Conrad Hotels & Resort, Hilton e DoubleTree by Hilton.

“Una svolta sul lungo raggio per far decollare il mercato del turismo outgoing”, la presenta così l’operazione Francesco Saraco, ceo di GB Viaggi, aggiungendo che si tratta soprattutto di “una sfida importante che vede l’azienda impegnarsi per l’internazionalizzazione e la conquista del mercato Usa”.

Il portfolio del t.o.

La prima rilevante struttura ad entrare nel portfolio del tour operator è il Conrad Fort Lauderdale Beach, situato nel quartiere di North Beach della città di Fort Lauderdale. Il luxury hotel è stato scelto per soddisfare i bisogni delle famiglie che vogliono organizzare un viaggio in una delle zone più vivaci della Florida anche con bambini. Il Conrad Fort Lauderdale Beach, infatti, offre esperienze familiari uniche e garantisce un’offerta adatta agli ospiti di tutte le età, compresi i più piccoli.

Il secondo hotel ad entrare a far parte della rosa delle strutture ricettive è il DoubleTree by Hilton Grand Hotel Biscayne Bay, un grattacielo situato sul lato Nord del centro di Miami, all’interno dell’Arts & Entertainment District, affacciato sulla baia di Biscayne, vicino a Sea Isle Marina. La struttura è in grado di soddisfare ogni esigenza, dai viaggi di lavoro alle vacanze di piacere, dove è possibile trovare il servizio giusto grazie alla presenza di piscina all’aperto, business center e una spa all’avanguardia.

L’accordo con alcuni dei gruppi più rinomati al mondo consentirà a GB Viaggi di offrire servizi di consulenza specializzata nella pianificazione di viaggi su misura negli Stati Uniti d’America. La scelta della destinazione è un passo fondamentale per offrire servizi di altissimo livello a una clientela sempre più internazionale.

Obiettivo: una nuova sede operativa a Miami

L’obiettivo del t.o. è aprire una nuova sede operativa a Miami per cogliere le sfide offerte da un dinamico mercato locale e conquistare nuove opportunità nel settore dei viaggi e del turismo online per diventare un punto di riferimento a livello internazionale.

“Un’opportunità senza precedenti per espandersi a livello globale. Un’avventura che siamo sicuri di far decollare nel giro di pochi mesi grazie alla voglia di metterci in gioco su ciò che sappiamo fare meglio – racconta sempre il ceo – e avevamo voglia di farlo con una nuova sfida, quella di internazionalizzare l’azienda e partire alla conquista del mercato turistico statunitense. Siamo convinti che ci sia spazio in questa realtà e che la risposta a questo nuovo progetto ne sarà la dimostrazione”.

Una partnership che è solo l’inizio di un percorso ambizioso verso una crescita internazionale alla conquista di nuovi mercati, fa sapere il t.o.

Tags:

Potrebbe interessarti