Air Serbia già oltre i numeri pre-pandemia: pax a quota 2,76 mln

Due milioni e 760mila passeggeri dall’inizio del 2023. E’ questo il risultato parziale di Air Serbia, che ha così superato il numero totale di passeggeri trasportati nel 2022 già alla fine di agosto. Si prevede che il risultato di 2,81 milioni di passeggeri, raggiunto nel 2019, l’anno di maggior successo, verrà superato nella prima settimana di settembre.

“L’attuale stagione estiva – spiega il vettore in una nota  – sarà ricordata per numerose sfide. Le cattive condizioni meteorologiche, i frequenti divieti di rifornimento, il personale insufficiente negli aeroporti, la carenza globale di pezzi di ricambio e altre circostanze sfavorevoli hanno influenzato le operazioni durante tutta l’estate. Nonostante tutto, nei mesi di luglio e agosto abbiamo trasportato oltre un milione di passeggeri verso più di 80 destinazioni in tutto il mondo, battendo così i nostri record stabiliti anche prima della pandemia di Covid-19″.

Il mese più intenso è stato luglio, durante il quale AIr Serbia ha trasportato il 27% di passeggeri in più rispetto a luglio 2022 e il 39% in più rispetto allo stesso mese del 2019.

Buoni risultati sono stati registrati anche in agosto, il 14esimo mese consecutivo da record. In questo momento la compagnia si sta preparando intensamente per la prossima stagione invernale, che dovrebbe essere molto dinamica.

Le destinazioni più popolari nella regione nei mesi di luglio e agosto 2023 sono state Tivat e Podgorica. Per quanto riguarda l’Europa occidentale, i passeggeri hanno visitato maggiormente Zurigo, Parigi e Amsterdam, mentre nella più ampia zona euro-mediterranea, le destinazioni popolari sono state Istanbul, Larnaca, Atene e Barcellona. Tra le destinazioni a lungo raggio, New York si colloca tra le prime dieci mete in termini di numero di passeggeri durante i due mesi estivi menzionati.

Tags:

Potrebbe interessarti