Vita notturna a New York: cosa fare la sera nella Grande Mela

New York è conosciuta come la metropoli che mai si placa o anche con il soprannome “la città che non dorme mai”. Questo epiteto fu coniato nel lontano 1912 da un articolo del Fort Wayne News e ottenne fama eterna grazie alla celebre canzone “New York, New York”, collegata al leggendario film di Martin Scorsese.

Ma quanti di noi hanno sentito questa definizione? E quanti si sono chiesti se fosse un mero cliché o se davvero fosse qualcosa di reale per definire una città che mai spegne le proprie luci?

La curiosità su questo soprannome ha catturato l’attenzione persino di Foursquare, il social network di geolocalizzazione, che ha intrapreso un anno di analisi dei movimenti dei newyorkesi attraverso i loro check-in.

In un video è infatti possibile vedere linee e puntini, ognuno colorato in base alla località, che delineano i tracciati dei percorsi e le soste nei vari luoghi. Sono emerse così le abitudini degli abitanti di New York, in cui è possibile verificare che sia alba che notte fonda diventano momenti di frenesia.

Con picchi d’utilizzo dei mezzi di trasporto alle 6 del mattino e check-in notturni che culminano alle 3, possiamo perciò dire con certezza che New York è proprio una città che non smette mai di pulsare.

In questa città incantata c’è quindi sempre un mondo tutto da scoprire, anche in piena notte. Un mondo in cui potrebbe esserci posto persino per lo spettacolo di Aladdin (broadway) a rendere ancora più magica l’atmosfera serale.

Scopriamo perciò quali sono queste gemme nascoste che brillano al calar del sole.

Spostarsi a New York dopo il tramonto

Per esplorare New York dopo il tramonto è fondamentale pianificare prima di tutto come spostarsi, essendo estremamente grande e avendo possibilità di offrire attrazioni in ogni suo angolo.

Fortunatamente, proprio grazie alla sua fama di “città insonne”, la vasta rete di mezzi pubblici di New York resta operativa anche nelle ore notturne, rendendo la navigazione serale particolarmente semplice.

La metropolitana, spina dorsale della mobilità urbana, costituisce ad esempio una scelta conveniente ed efficiente, in quanto funziona 24 ore su 24, anche se con alcune limitazioni.

Alcune linee, infatti,  potrebbero non essere attive di notte o avere orari diversi rispetto al normale e questo può risultare più evidente nelle stazioni al di fuori delle zone centrali.

In alternativa, i bus rappresentano un altro mezzo pratico e disponibile 24 ore su 24, anche se nuovamente con alcune particolarità: le linee principali, ad esempio, sono attive anche in tarda serata, ma potrebbero presentare frequenze ridotte.

Per coloro che optano per i bus locali, vi è però inoltre la possibilità di richiedere una fermata fuori dall’itinerario prestabilito (conosciuta come Request-a-stop), necessità che il più delle volte viene consentita in certi orari.

Si tratta, infatti, di un vantaggio valido dalle 22:00 alle 5:00 e che si applica esclusivamente ai bus locali, offrendo una flessibilità aggiuntiva nella navigazione notturna.

Infine, vi è la scelta dell’iconica flotta di taxi gialli: se preferite un’opzione più diretta e personale, infatti, questi rimangono la scelta migliore, anche di notte.

Tuttavia, è importante considerare che tra le 20:00 e le 6:00 si applica una piccola maggiorazione alla tariffa, conosciuta come “night surcharge”, solitamente di 50 centesimi.

Cibo e cocktail: dove mangiare e bere a New York

Ciò che New York offre la sera è soprattutto la possibilità di esplorare un vasto numero di locali per cene memorabili e drink raffinati. Se state cercando di festeggiare un’occasione speciale, ad esempio, o di vivere una serata frenetica americana qui le vostre aspettative non verranno deluse.

Ristoranti panoramici regalano scorci mozzafiato dello skyline di Manhattan, offrendo vedute che incanteranno i vostri occhi mentre godete di piatti prelibati, ottimo per delle serate romantiche con la vostra dolce metà.

Se state cercando sapori tradizionali, invece, gli amanti delle bistecche avranno l’opportunità di sperimentare alcuni dei migliori sapori di carne a New York, dove le steakhouse specializzate propongono tagli succulenti in un ambiente molto caratteristico.

Per chi ama esplorare la scena notturna, ancora, i quartieri come Meatpacking District, East Village e Greenwich Village offrono una varietà di opzioni per le uscite serali.

I rooftop bar, situati sul tetto di edifici altissimi, sono ad esempio una caratteristica distintiva di New York e anche qui avrete modo di godere di panorami mozzafiato e atmosfere incantevoli.

È importante sapere, però, che per vivere queste esperienze, soprattutto nei locali e nei bar, è necessario avere 21 anni, età legale in America per la consumazione di alcolici e l’ingresso in certi locali.

Inoltre, il dress code può essere obbligatorio e variare da un posto all’altro: vestirsi in modo adeguato, quindi, è essenziale per riuscire ad entrare in alcuni luoghi di tendenza, dove altrimenti l’accesso potrebbe essere addirittura impedito.

Esperienze indimenticabili: cosa fare a New York la sera

Esplorare New York di notte è un’esperienza che trasforma la città in un’opera d’arte vivente, illuminata da migliaia di luci scintillanti che dipingono scenari mozzafiato e creano un’atmosfera magica, perfetta per catturare fotografie indimenticabili.

La metropoli che non dorme mai si rivela in tutta la sua magnificenza quando il sole cede il passo all’oscurità e per cogliere appieno questa magia notturna è possibile scegliere i luoghi panoramici giusti, sia al crepuscolo che dopo il tramonto.

Tra le opzioni imperdibili spiccano:

  • Il Summit One Vanderbilt, raggiungibile attraverso la suggestiva Grand Central Terminal, che offre panorami spettacolari sullo skyline di Midtown Manhattan e regala una prospettiva unica sulla città che si estende all’infinito.
  • L’Osservatorio del Top of the Rock, posizionato sulla cima del GE Building, che regala una vista mozzafiato e chiude le sue porte a mezzanotte, permettendo di ammirare il brillio delle luci notturne fino a tarda ora.
  • L’Empire State Building, icona inconfondibile della città, con i suoi due osservatori aperti fino alle 2 di notte e l’ultimo ascensore disponibile fino all’1.15, offre l’opportunità di dominare l’orizzonte e lasciarsi incantare dalla vastità di New York.

Ma l’esperienza notturna non è completa senza immergersi nell’energia di Broadway. Indossando un abbigliamento smart casual, per chiudere in bellezza la serata, nulla è infatti paragonabile a un musical in questo iconico teatro.

Anche se l’inglese potrebbe essere una sfida, produzioni come Il Re Leone o Aladdin sono accessibili anche a chi non parla fluentemente la lingua, pensati per grandi e piccini provenienti da tutto il mondo.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti