Slovenia: ulteriori opportunità di flussi dal nuovo volo Milano-Trieste

Una destinazione turistica in continuo fermento la Slovenia, attenta alle nuove istanze del turismo mondiale, ha dalla sua un’offerta che va dal turismo balneare a quello termale, rispondendo con forza anche alla crescente domanda di turismo outdoor ed esperienziale, con un approccio sempre green e sostenibile.

Lubiana, dal canto suo, è una città amata dal pubblico italiano in particolar modo nel mese di dicembre, quando le strade del centro si animeranno con le luci di Natale, curate ogni anno dall’architetto e designer Urban Modic. “Una meta ideale per gli amanti dei mercatini e degli spettacoli di luce – sottolinea Aljoša Ota, direttore dell’ente sloveno per il Turismo –. Anche quest’anno ci aspettiamo molto dalla stagione invernale, che vedrà le strade della capitale riempirsi di vita, tra un tour in battello sulla Ljubljanica e un desiderio espresso sotto l’albero di Piazza Prešeren”.

Le novità

Tra le novità previste l’iniziativa di Visit Ljubljana, portale dell’ente del Turismo della capitale slovena, che ha implementato negli ultimi mesi un sistema di categorizzazione basato sull’accessibilità di attrazioni turistiche, ristoranti, hotel, istituzioni culturali, impianti sportivi e altre strutture. Visitando il portale le persone interessate potranno ottenere informazioni su quali realtà siano meglio attrezzate nell’accoglienza di persone con bisogni speciali, in modo da migliorare al massimo la loro esperienza nella capitale slovena.

Nell’ambito del progetto, nato nel 2022 in collaborazione con il Zavod Brez Ovrir (Istituto Senza Barriere), è stato svolto un importante lavoro di censimento su oltre 200 realtà di Lubiana, che ha contribuito a migliorare l’accessibilità ove necessario. Inoltre, le varie strutture sono state catalogate sul portale in base a quale tipo di accessibilità siano in grado di garantire: sul sito è possibile scegliere tra realtà accessibili alle persone non udenti o ipoudenti, con disabilità motorie, oppure non vedenti o ipovedenti.

Il nuovo volo Milano-Trieste

Sul fronte voli, il primo settembre scorso Ita ha inaugurato un nuovo collegamento aereo diretto tra gli aeroporti di Milano Linate e Trieste, ben collegata alla Slovenia, in particolare alle regioni occidentali del Carso e delle Alpi Giulie e alla costa. I nuovi voli settimanali, di cui potranno usufruire i turisti diretti, sono 11: due voli in ciascuna direzione tutti i giorni dal lunedì al venerdì, che offriranno più opzioni per i viaggi d’affari e il turismo. Inoltre, sarà disponibile un volo il sabato e uno di andata e ritorno la domenica sera, che permetterà anche di concludere i viaggi settimanali tra le due città.

“Il nuovo collegamento aereo tra Milano e Trieste renderà più agevoli gli arrivi in Slovenia non solo per i turisti provenienti dal Nord-Ovest – precisa Ota – ma anche, se non soprattutto, per quanti arrivano dal resto d’Italia e d’Europa, che avranno in Milano uno scalo strategico per raggiungere Trieste e, da qui, la vicina Slovenia”.

Workshop a Torino a novembre

Le attenzioni dell’ente del Turismo verso il comparto turistico nazionale si concretizzeranno nei mesi finali del 2023 su Torino. La Slovenia ospiterà un workshop b2b per creare nuove opportunità d’incontro e di business tra gli operatori incoming sloveni e quelli del territorio del capoluogo piemontese e dintorni.

“Per noi è decisamente importante tornare a Torino, quarta città d’Italia e seconda del Nord del Paese – spiega Ota, che prosegue ribadendo l’importanza strategica della città per il turismo in Slovenia – quello piemontese è un pubblico attento alle istanze del viaggiare sostenibile e dell’outdoor, sensibile alla nostra ricca offerta enogastronomica e interessato alle proposte culturali della capitale, Lubiana, e delle altre città minori, ricchissime di storia e arte”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti