Gnv: investimenti su destinazioni, flotta e servizi

Gnv investe sulla Spagna e presenta un progetto di sviluppo che punta sul potenziamento dei servizi di bordo e sulla vocazione turistica della compagnia di navigazione.

Dopo un’estate da record, con trasporti che hanno registrato numeri superiori a quelli degli anni scorsi, si lavora per la crescita. Il rapporto con il trade ha fatto aumentare le prenotazioni dell’8%, con la Sardegna come capofila con il 6% in più sui volumi, seguita dal Marocco (+3%), Albania (+3%) e Baleari (+2%).

Trade al centro

Numeri soddisfacenti, comunicati in occasione dei recenti Gnv Awards, evento alla sua quarta edizione. Non a caso, la scelta della location è ricaduta su Barcellona, essendo la Spagna una destinazione sulla quale si vuole ulteriormente puntare. Da 16 navi a 25 in soli 4 anni, Gnv intende consolidare la propria offerta dei servizi e dei prodotti, attraverso una strategia di marketing che ha alla base una stretta collaborazione con gli agenti di viaggio.

La stagione estiva 2023 si è conclusa con un incremento dell’1% rispetto al 2022 con un totale di 1,6 milioni di passeggeri.

Stagione soddisfacente

“Considerando il difficile contesto di mercato entro il quale abbiamo operato quest’anno, pensiamo di ritenerci soddisfatti di come è andata la stagione estiva – commenta Matteo Della Valle, passengers sales & marketing staff director di Gnv -. Dopo esserci rafforzati molto negli ultimi anni in termini di flotta e quindi di capacità, stiamo ora considerando tutti i nostri mercati e in particolare quelli relativamente nuovi per noi come Sardegna e Baleari”.

La maggior parte delle prenotazioni avvengono tramite le agenzie di viaggio, che hanno visto un aumento dell’8% tra offline e Olta. Le Élite sono le 70 agenzie migliori in termini di vendita e da gennaio partirà il nuovo cluster Élite premium, con sole 10 agenzie che riceveranno per loro particolare merito ulteriori privilegi.

Completa digitalizzazione

Tra i servizi potenziati ci sono le cabine animali, le aree giochi per bambini, gli eventi serali e il food and beverage, quest’ultimo incentrato sul Made in Italy. Altro aspetto importante è la completa digitalizzazione delle navi attraverso un servizio di wi-fi il cui potenziamento è attualmente in divenire. Per il futuro sono attese altre 4 navi, in arrivo da gennaio, completamente a norma relativamente all’impatto ambientale e in linea con le nuove esigenze green.

“Per il prossimo anno l’obiettivo è quello di consolidare i mercati che abbiamo – dichiara l’amministratore delegato Matteo Catani -. Gnv è cresciuta notevolmente negli ultimi 4 anni, una grande sfida è quella della transizione ecologica perché comporterà investimenti coraggiosi e importanti”.

LM

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti