EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Hospitality Day, appuntamento il 10 ottobre a Rimini

Torna il 10 ottobre 2023 Hospitality Day, l’appuntamento annuale dedicato al turismo, all’ospitalità e alle tendenze del futuro ricettivo che proprio quest’anno festeggia dieci anni di attività.

Dieci anni di alta formazione, contenuti, temi e trend su tematiche emergenti, case-history di successo e visioni future. Dieci anni di continua crescita, evoluzione e rivoluzione che hanno portato l’evento ad essere il punto di riferimento nel panorama nazionale con una presenza di speaker internazionali provenienti da tutto il mondo. Dieci anni di manifestazione tenutasi in presenza e che ha saputo essere al passo con i tempi, anche durante momenti delicati per il settore dell’ospitalità. Dieci anni di incontri, networking, nuove conoscenze e strette di mano, scambio e condivisione di idee e prospettive attuali e future.

Giunto alla decima edizione, nato dalla passione per l’ospitalità e la continua voglia di creare rete e fare squadra nel sistema italiano, Hospitality Day è un evento ideato e organizzato da Teamwork Hospitality, società di consulenza e formazione alberghiera di Rimini che da vent’anni garantisce professionalità e competenza nel mondo del turismo e dell’ospitalità.

Anche per la decima edizione, Hospitality Day si terrà al Palacongressi di Rimini, uno dei più grandi centri congressuali in Italia, sede importante, ampia e prestigiosa a testimoniare la portanza rilevante dell’evento e sarà a ingresso gratuito con iscrizione obbligatoria sul sito ufficiale.

Come richiama il nome stesso dell’evento, Hospitality Day sarà una giornata dedicata al mondo dell’ospitalità in cui operatori turistici, titolari di strutture ricettive, fornitori, esperti, architetti e consulenti si riuniscono per conoscersi, condividere esperienze, sviluppare business e confrontarsi sulle strategie piùefficaci e sulle ultime tendenze del settore.

Il commento del presidente

“Hospitality Day è ormai un appuntamento fisso per migliaia di operatori e un punto di riferimento per tutto il mondo turistico – afferma Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality -. Il giorno dopo ogni edizione cominciamo a lavorare a quella successiva: questo significa che anche per noi e per i nostri partner è ormai un filo rosso che ci lega per tutto l’anno. E questo è bellissimo perché diventa uno stimolo continuo all’aggiornamento, alla ricerca di nuove idee e nuovi punti di vista. Dopo dieci anni, posso dire che sì, Hospitality Day ha migliorato anche ilnostro modo di lavorare e mi auguro che sia così anche per molti partecipanti. Stiamo preparando un’edizione importante”.

Le caratteristiche

Con 15 sale meeting, 7 arene tematiche, 250 aziende partner, uno spazio di networking che si sviluppa su5.000 mq, 170 seminari e un numero di visitatori che nel 2022 ha raggiunto 5.000 iscrizioni all’evento, dal 2014 Hospitality Day mette in contatto le più prestigiose aziende del settorecon i principali player e operatori dell’ospitalità. 

Hospitality Day è infatti formazione con seminari di testimonial d’eccezione e imprenditori nel settore dell’hotellerie e della ristorazione, che in Italia e all’estero hanno saputo portare innovazione e cambiamento, con esperienze uniche da raccontare. Nelle sale meeting, i visitatori potranno quindi lasciarsi ispirare da nuove idee, strategie, soluzioni, ottenere consigli su prodotti e servizi da poter applicare al propriosettore e ambito lavorativo. La scelta degli speaker è sempre selezionata con l’obiettivo di offrire spunti suitemi più dibattuti del momento, approfondire le tematiche più “calde” e anticipare i trend del mercato. Ogni speech, ogni panel e ogni topic è scelto con cura e attenzione per fornire ai partecipanti gli strumenti più utiliper orientarsi in un mondo che viaggia velocemente. Dalle hotel operation alle food&beverage operations, dal brand reputation management al design, dal revenue management al social media marketing.

Tra le 7 arene tematiche, il Cafe del Design, La voce dell’albergatore con testimonianze di successo, l’arena welevel.academy sulle risorse umane, l’arena Revenue e Tecnologia, l’arena Ristorazione, l’arena Housekeeping e l’arena Influencer Marketing, la novità 2023 sempre al passo con i tempi. Ogni arena tematica affronterà gli argomenti più richiesti, su progettazione alberghiera, ristorazione, pulizia, tecnologia, gestione dei collaboratori e strumenti digitali.

Uno spazio espositivo sarà dedicato alle aziende partner e alla presentazione dei loro prodotti per soluzioni e servizi efficaci e innovativi. Tra queste parteciperanno aziende di riferimento nel settore di arredo,tecnologia, food, wellness e tante altre.

I visitatori di Hospitality Day sono professionisti del settore. Hospitality Day accoglie tutte le figure manageriali e operative: dai direttori e gestori di catene alberghiere ai responsabili

I relatori confermati

Tra i relatori che hanno già confermato la loro presenza alla decima edizione: Ernst Knam, pastry chef

Cristina Bowerman, chef stellata

Emilio Casalini, giornalista e conduttore RAI Marco Piva, archistar

Paolo Cevoli, comico

Filippo Giustini, il design strategist che ha acquistato il dominio opentomeraviglia.it Manuel Pranzo, hr director del gruppo Cannavacciuolo

Lorenzo Ferrari, l’under 25 più seguito su LinkedIn in Italia Orazio Spoto, presidente di Instagramers Italia

Lapo Conti, hr manager del 25hours Hotel Piazza San Paolino Firenze

Tags: ,

Potrebbe interessarti