Going: anche per la winter i charter su Marsa Alam e Sharm 

La mossa di Going per la Winter è stata la decisione di dare continuità alla parte charter su Marsa Alam e Sharm per la prima volta anche in inverno, da novembre ad aprile. “Solitamente facciamo la Summer, giugno-ottobre – afferma Maurizio Casabianca, chief commercial & operations officer di Going – è un bel passo avanti per affrontare l’inverno con un impegno adeguato alle nostre caratteristiche”.

L’impegno charter da più città

Il t.o. avrà una distribuzione dell’impegno charter da più città. Oltre al volo da Malpensa su Sharm, c’è anche quello da Bologna sempre su Sharm e da Milano su Marsa Alam. In questo modo ci saranno più adv sul territorio che potranno vendere il prodotto del t.o.

Non è tutto, il manager fa sapere che si stanno “guardando intorno per opportunità anche da altri grandi aeroporti. Ci sono tanti tavoli in termini di realizzazione tra charter e split charter”, afferma. È una fase embrionale, ma il manager lo dice chiaramente: “Ci sono opportunità”.

L’impegno posti con Ita

E’ una mossa di coerenza da parte dell’operatore nei confronti del piano di sviluppo annunciato. Focus sull’Egitto, quindi, con un cartaceo dedicato alla destinazione pensata nella sua totalità di proposta, tra GoResort e Going4Cruises con Msc Orchestra da Il Cairo e la novità di questo inverno, con l’impegno di posti su Ita Airways da Milano e da Roma, anche per pacchetti Il Cairo+Sharm o Il Cairo+Marsa Alam e per la navigazione sul Nilo, “si tratta di un prodotto completo e ricco, che sarà un nostro punto di forza”.

La raccolta Going4Cruises

Tra le mete in portfolio il manager cita anche Emirati, Oceano Indiano e Oriente, con Thailandia e Giappone, gli Stati Uniti, con i classici invernali, Ny, Florida, Miami e la combinazione con Msc che darà anche la possibilità della combinata con Ny.

C’è poi la raccolta Going4Cruises, “è importante per noi – commenta il manager -, così come era nei progetti”. Tra i cartacei pianificati ci sono anche Stati Uniti, Oriente e Africa. Una mossa per porre in evidenza la volontà “di posizionamento in queste aree geografiche, l’obiettivo è alzare l’asticella e portare in evidenza un prodotto di qualità per un cliente medio-alto”.

Un obiettivo che si persegue con le sinergie di gruppo, l’abbinamento con Explora, ma anche con il contratto in esclusiva per il mercato italiano con Aqua Expeditions, operatore di crociere fluviali e costiere.

Stefania Vicini

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti