Ecco dove investiranno i quattro poli della distribuzione

La partita si gioca sui servizi offerti, sulla formazione, sul supporto e l’assistenza, ma anche e soprattutto su uno sviluppo tecnologico in una ottica di ripensamento del modello della adv in chiave digitale. I quattro poli della distribuzione organizzata giocano le loro carte in vista dell’autunno ed annunciano che la stagione porterà novità per le adv.

Gli investimenti

A parlare di tecnologia è Claudio Busca, della direzione retail del Gruppo Bluvacanze. La direzione del gruppo nei prossimi mesi ed anni sarà quella di “ripensare in un modello digitale l’adv. Il che non vuol dire e-commerce – precisa il manager -, ma disporre di strumenti per una relazione più moderna con il cliente che vuole comprare in adv, ma con una facilità degli strumenti digitali appartenenti agli altri settori”.

Tra le mosse del gruppo quella di aver introdotto un contratto digitale. I numeri comunicati dal manager rivelano che “oltre i due terzi sono firmati durante l’orario di chiusura della agenzia. Il che vuol dire che il cliente firma quando ha tempo, è tranquillo, dal divano di casa”. 

Il progetto di digitalizzazione del Gruppo Bluvacanze ha fatto di recente altri passaggi come quello attraverso l’app Blu&cluB, che ora offre ai suoi iscritti l’ulteriore opzione del pagamento con bonifico bancario digitale oltre che con carta di credito.  

In casa Uvet si sta lavorando su alcuni progetti tra cui, il più significativo, riguarderà la formazione per le agenzie, “tema fondamentale per mantenere le capacità necessarie per affrontare il mercato”, afferma Stefano Colombo, sales & operations manager della divisione distribuzione del Gruppo Uvet. Il manager non ha dubbi sul fatto che “tutti gli strumenti digitali oggi disponibili devono essere conosciuti e governati per mantenere capacità attrattiva verso i clienti già fidelizzati e per i nuovi potenziali clienti”.

Focus tecnologia

Per Gattinoni le novità caratterizzano significativamente la filosofia dell’azienda e quest’ anno – a quanto fa sapere il network – saranno molte. L’occasione per presentarle saranno i road tour e gli appuntamenti pianificati come le fiere.

“Di certo, alla base di tutte queste novità ritroviamo il cliente – sottolinea Sergio Testi, direttore generale Gruppo Gattinoni – al quale con grande attenzione dovremo rivolgerci in forma innovativa, anche dal punto di vista tecnologico, con importanti novità di prodotto che svilupperemo insieme ai tour operator”.  Tra i target di clientela su cui il network intende focalizzarsi “ci sono i giovani”. 

Persone, innovazione (tecnologica) e prodotto saranno le tre parole chiave del gruppo per il 2024. Gattinoni sta studiando alcuni strumenti per quella che sarà l’adv del futuro, tra questi un totem interattivo che permette di accedere al portale Gattinoni Travel e di scoprire le funzionalità dell’Intelligenza Artificiale applicate alla piattaforma, novità di prodotto e ispirazioni di viaggio. Come sottolinea Isabella Maggi, marketing & communication director Gattinoni Group, l’adv del futuro è “un’agenzia dotata di un innovativo punto di incontro tra persone e prodotto, dove la tecnologia consentirà agli agenti di viaggi di ottimizzare il proprio lavoro di consulenza, esaudendo nel più breve tempo possibile le richieste di qualsiasi tipologia di cliente, oltre a rappresentare uno strumento ispirazionale per quanti sono in cerca di idee” .

Più prodotto in esclusiva

Migliorare l’offerta di servizi e di assistenza, questo uno degli ambiti di azione di Welcome Travel Group, come attesta Dante Colitta, direttore network. Focus sulla parte service, quindi, a fronte della necessità delle adv “di essere assistite in tutte le aree del network”, spiega il manager e per venire incontro al lavoro dei punti vendita che si fa sempre più complesso ed articolato. Dal canto suo il gruppo ha implementato le persone dedicate al service center e incrementato il Crm.

Non ultimi sono gli investimenti che vedranno il gruppo distributivo impegnato sul fronte degli impegni di vuoto-pieno, un ambito interessante in termini di azione che lo vedrà protagonista. Infatti, come già comunicato dal manager, il network sta lavorando “all’implementazione dell’offerta del booking centralizzato“. La tendenza sarà di usare “sempre di più prodotto in esclusiva“.

Stefania Vicini

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti