Quality Group, fatturato oltre i 200 mln: Peci spiega le ragioni del record

Il miglior risultato di sempre in termini di fatturato, arrivato oltre i 200 milioni di euro. Lo celebra Quality Group, con il direttore commerciale Marco Peci che ringrazia innanzitutto gli agenti di viaggio, che “ci supportano proponendo i nostri prodotti. A loro va il nostro più grande ringraziamento”.

Il risultato conseguito da Quality Group, a tre mesi dalla chiusura d’esercizio, segna una crescita di fatturato ad oggi del +15% rispetto ai 12 mesi 2019 e dell’80% rispetto al 2022. La stima di chiusura d’esercizio è intorno ai 205 milioni di euro.

“Dal 2024 il nostro punto di riferimento sarà questo anno e non più il 2019 che ci ricorda i due anni successivi di stop”, osserva Peci. L’incremento è considerevole su tutti i brand e su quasi tutte le destinazioni proposte – grandi assenti Russia e Cina – e in testa alle destinazioni più vendute si posizionano Stati Uniti, Nord Europa, Indocina, Indonesia, Egitto, Giordania e Messico.

Tanti i fattori che hanno consentito a Quality Group di crescere sul mercato. “Il revenge tourism ha giocato sicuramente un ruolo importante per il conseguimento di questo risultato che ha trovato in Quality Group una squadra di lavoro eccezionale, capace e pronta a soddisfare una domanda sempre più complessa, raggiungendo performance importanti in termini operativi. Al risultato ha contribuito naturalmente anche l’aumento medio dei prezzi“, fa presente Peci.

Grazie alle alleanze strette in tanti anni di lavoro con partner affidabili in tutto il mondo, Quality Group ha potuto contare – pur nella difficoltà generale del mondo del turismo post-Covid – su una disponibilità d’offerta molto ampia, su una qualità ed elasticità di servizi sempre più elevata e su un prodotto innovativo.

Forte della certezza che le agenzie di viaggio restano l’unica linea di revenue, negli ultimi anni Quality Group ha investito sempre più nella valorizzazione di questa collaborazione puntando sulla formazione del trade a tutti i livelli (Quality Academy, A Casa del Quality Group, Master in Digital Tourism, Roadshow, Fam trip e molto altro) per riuscire a disporre degli strumenti necessari per affrontare le sfide del nuovo mercato.

Importanti investimenti sono stati rivolti anche allo sviluppo tecnologico, al prodotto e alla squadra operativa, che è stata rinvigorita da giovani professionisti che hanno avuto la capacità di inserirsi velocemente, con spirito collaborativo ed entusiasmo, contribuendo al buon risultato aziendale.

“Questo risultato non fa cessare la corsa – rimarca Peci -. Continueremo a fare del nostro meglio per crescere nel mercato del turismo organizzato al fianco delle agenzie e dei nostri partner. Il futuro di Quality Group non è però solamente legato ai numeri ma alla capacità di innovare. Perseguendo la strada che segna il nostro business fin dalle origini, la nostra partita si gioca da sempre sulla qualità del prodotto, sulla capacità di stare sul mercato con servizi che siano d’appeal per un consumatore sempre più evoluto ed esigente. Siamo certi che il continuo scambio di interazioni, idee ed esperienze tra i team di lavoro di tutti i nostri brand, gli agenti di viaggio e i nostri partner internazionali, ci consentirà di raggiungere e superare questi traguardi”.

Tags:

Potrebbe interessarti