Israele, caos voli a Tel Aviv

Il ministero del Turismo di Israele (Imot) ha attivato una stretta collaborazione con l’Incoming Tourism Association al fine di monitorare in tempo reale la situazione e fornire assistenza e aggiornamenti.

Operatività ridotta

L’aeroporto internazionale Ben Gurion di Tel Aviv è aperto e, oltre alla compagnia El Al che ha garantito voli giornalieri da Roma e da Milano, da oggi anche altre compagnie stanno riprogrammando le rotte verso l’aeroporto Ben Gurion.

Nella giornata di ieri, secondo la piattaforma FlightAware circa un quinto dei voli in arrivo e in partenza, un centinaio in tutto, è stato cancellato ma, secondo quanto riporta Times Of Israel, la situazione è comunque tesa anche oggi a seguito della cancellazione, da parte delle major – Air France (fino a nuovo avviso, si legge nella nota, consentendo di annullare il proprio biglietto gratuitamente) e Lufthansa (che informa sul suo sito che “le decisioni sul programma dei voli verranno prese all’inizio della settimana”) per prime e, per quanto ci riguarda Ita Airways – dei voli. A terra, ieri, anche gli aerei di Wizz Air.

Iberia ha cancellato i suoi voli da e per Israele fino al 12 ottobre compreso. È previsto un rimborso completo solo per i voli cancellati e la possibilità di ricevere un voucher per voli futuri. I voli in codeshare con El Al possono essere prenotati entro 72 ore prima della partenza.

Stessa decisione da parte dei vettori asiatici: Hainan Airlines ha cancellato il volo odierno da Shanghai, Cathay Pacific quello di domani da Hong Kong, Korea Air quello da Incheon.
Brussels Airlines e il tour operator Tui hanno annunciato che nessun volo partirà fino al 21 ottobre.

Alle cancellazioni si è aggiunta oggi anche Ryanair. Aeroporti di Puglia informa, infatti, che la compagnia ha comunicato la cancellazione del proprio operativo odierno da/per Tel Aviv.

El Al regolare

Continua a volare regolarmente, invece, El Al, che opera secondo le istruzioni delle forze di sicurezza ed è in contatto diretto con loro. Inoltre, la maggior parte dei suoi velivoli è dotata di un sistema anti-missilistico. Ha aperto una linea di emergenza dedicata a coloro che desiderano modificare la data del proprio volo a causa della situazione (tel. 039404040, Facebook, Messenger e WhatsApp 039771111)

Israir

Israir opera secondo le indicazioni degli enti autorizzati e attualmente i voli si svolgono come da programma.
I passeggeri la cui data di partenza da Tel Aviv avrà luogo fino al 13 ottobre compreso, potranno annullare o posticipare il loro viaggio senza penali di cancellazione e modifica e riceveranno un buono per il riscatto futuro per l’importo della transazione.

I passeggeri che desiderano anticipare il volo per Israele e ritornare fino al 13 ottobre compreso, potranno farlo senza penalità di cambio a seconda dei posti disponibili sul volo.

I passeggeri che si trovano all’estero e desiderano posticipare il loro ritorno in Israele potranno farlo senza penalità di cambio a seconda dei posti disponibili sui voli.
Auspicando un rapido ritorno alla normalità Israir consente ai passeggeri che desiderano cancellare il volo e la data di partenza nella prossima settimana di farlo senza spese di cancellazione (site@israir.co.il).

Arkia

Attualmente i voli nazionali e internazionali di Arkia si svolgono come da programma. I passeggeri che desiderano cancellare il volo e la data di partenza per i prossimi 3 giorni potranno farlo senza penali (service@arkia.co.il).

Royal Caribbean

Royal Caribbean ha cancellato le prossime 2 partenze da Haifa il 9 e 13 ottobre. Tutti coloro che partono in queste date riceveranno un rimborso completo per il mezzo di pagamento con cui hanno pagato o tramite l’agenzia di viaggio tramite la quale hanno prenotato. Gli ospiti che intendono imbarcarsi sulle altre navi della compagnia tra il 7 e il 21 ottobre possono annullare la partenza e ricevere un rimborso completo. Il rimborso verrà effettuato entro 60 giorni. Il resto delle crociere della compagnia da Haifa nel mese di ottobre si svolgeranno normalmente.

Linea WhatsApp dedicata

Il ministero del Turismo si impegna a garantire che tutti i turisti siano prontamente informati, facendo ogni sforzo possibile per garantirne la sicurezza. Imot fornirà l’assistenza necessaria attraverso una linea WhatsApp dedicata (WhatsApp 972-55-972-6931).

Indirizzo e-mail per ogni richiesta e/o chiarimento: virtual@goisrael.gov.il

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti