Massa: “Torna l’advanced, già 65% di prenotazioni per l’inverno 2024”

Un’estate da record in termini di volumi e redditività per Msc Crociere anche per quanto riguarda il mercato italiano. “Se nel 2019 ci avevano scelti 950mila connazionali, per quest’anno stimiamo di raggiungere gli 1,1 milioni – afferma il country manager Leonardo Massa -. Una crescita dettata anche dai continui investimenti con 3 nuove navi varate (per un totale di 7200 camere immesse sul mercato) e altre 6 nei prossimi 6 anni“.

Torna l’advanced booking

Dopo la pandemia cambia anche l’atteggiamento dei viaggiatori che percepiscono la vacanza come un vero e proprio bene con un conseguente ritorno dell’advanced booking: 65% già di prenotazioni per l’inverno 2024 e 25% per l’estate. Sempre centrale nella strategia della compagnia il ruolo delle adv.

“L’80% del nostro business passa attraverso la loro intermediazione – prosegue Massa -. Se 20 anni fa si andava in agenzia per trovare l’ispirazione (oggi scendono in campo i social) adesso invece i clienti vi si recano per finalizzare l’acquisto. A livello di programmazione abbiamo crociere dai 2 ai 118 giorni con un focus particolare su Usa e Caraibi, Nord Europa, Antille, Mar Rosso, Emirati Arabi, Sud Africa, Sud America, Giappone e siamo già al lavoro con importanti novità sull’inverno 2024/25“.

Il segmento upscale

Altro segmento fondamentale per il gruppo è quello upscale con il brand Explora Jouneys. “Un nuovo concetto di vacanza di lusso su navi da 461 suite – conclude Massa -. Massima l’attenzione nei confronti dell’ospite, basti pensare che il rapporto tra passeggero e personale di servizio è 1 a 1. Siccome abbiamo sempre sostenuto la centralità delle agenzie di viaggio ora ci ‘aspettiamo’ da loro il massimo supporto necessario per continuare a sviluppare un prodotto nuovo e generare domanda su di esso”.

Sveva Faldella

Tags: ,

Potrebbe interessarti