Bluvacanze rafforza il suo patto di filiera. Gold Partner a 39 fornitori

Si rafforza il programma Gold Partner del Gruppo Bluvacanze, con i 39 soggetti tra compagnie aeree, assicurazioni, car rental e servizi, nonché tour operator preferenziali, le agenzie di viaggi associate hanno concentrato significativamente il loro fatturato complessivo. 

A parlare del programma e della sua evoluzione è Claudio Busca, della direzione generale retail del Gruppo Bluvacanze: “Quando abbiamo avviato il progetto (nel 2021), i contratti con i tour operator Gold (allora 15) erano annuali, mentre oggi ci orientiamo verso una pianificazione triennale: segno che il nostro rapporto è decisamente win-win e giova sia alla produzione sia alla distribuzione condividere gli obiettivi, così da strutturare gli investimenti e lavorare meglio sulla redditività”, argomenta il manager.

Un patto di filiera

Pensato per essere un progetto di lungo termine, un “patto di filiera”, come fu annunciato, in un momento storico di profonda incertezza sul futuro dei viaggi, il programma continua tracciando quella visione industriale propria della società di Msc Cruises, che mette al primo posto la collaborazione tra tutti gli elementi della supply chain per trasformare ogni vendita in valore. 

Il gruppo ha premiato i partner Gold per aver migliorato ulteriormente l’accordo e per suggellare il legame di fiducia. La premiazione è avvenuta lo scorso 11 ottobre durante il Gold Party al Coconuts sul lungomare di Rimini. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti