Bringing innovation into travel, la 44a Bit ai nastri di partenza 

Bit, la Borsa internazionale del turismo giunta quest’anno alla sua 44a edizione, torna in scena dal 4 al 6 febbraio all’Allianz Mico e, grazie al suo format multi-target, si conferma un evento rappresentativo per tutto il settore turistico. L’obiettivo è quello di rispondere in tempo reale alle domande e ai trend della travel industry, oggi di nuovo in fermento.

Il settore, infatti, è tornato a germogliare, confermando il 2023 come l’anno della definitiva ripartenza per l’industria turistica italiana. Del resto, l’inizio anno e la primavera sono stati caratterizzati da un’impennata decisiva della domanda, e anche l’estate, nonostante qualche sfida (data dal rincaro prezzi e dai climi torridi della Penisola) ha mantenuto il trend nettamente positivo, in particolare sul fronte del leisure e in termini di incoming internazionale (+3,6% di stranieri in Italia in particolare da Francia, Olanda, Stati Uniti e Polonia).

Il mese di settembre, poi, ha richiamato l’interesse degli addetti ai lavori, trasformandosi da “mese spalla” a vero e proprio periodo di punta per i viaggi. Sempre più turisti infatti scelgono questo mese, sono 9,8 milioni gli italiani che hanno optato per una vacanza settembrina ovvero l’11% in più rispetto al 2022. 

Tutto il settore a raccolta 

Bit prosegue con la consueta suddivisione in tre aree espositive, leisure (incoming e outgoing), Mice village e BeTech. L’Italia sarà come sempre ben rappresentata, da nord a sud, e diverse regioni sono già “on board”, come Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Veneto. Anche la risposta estera risulta solida, con grandi ritorni come Giappone, Città di Tokyo, Cina, e rinnovate conferme, quali Barbados, Cuba, Giordania, Israele, Tunisia. Hanno aderito anche importanti nomi del settore, come Gardaland, Blastness, Nh Hotels, Msc Crociere, e, tra i vettori, Ita Airways, Fly Dubai e le associazioni di categoria come Astoi e Fto.  

Bringing innovation into travel 

Bit non sarà solo un marketplace per l’incontro fra domanda e offerta, ma uno spazio di condivisione orientato ad anticipare dati e tendenze, oltre a fornire strumenti di crescita professionale. Torna infatti il format “Bringing innovation into travel”, il palinsesto di convegni ancora più vivo e fitto di incontri di approfondimento.

Saranno tre i temi cardine degli appuntamenti, macro-trend, sostenibilità ma soprattutto innovazione, dove, con editori, aziende e figure autorevoli della travel industry italiana e del mondo, si esploreranno i trend chiave del mercato dei viaggi.

L’appuntamento centrale sarà “Wanderlust”: in quest’occasione si riuniranno i top ceo internazionali del settore per un confronto sull’andamento del turismo nei prossimi anni, senza tralasciare temi di crescente rilevanza come sostenibilità, consapevolezza, personalizzazione, accessibilità e approccio transgenerazionale.

Attraverso workshop mirati, che intendono proporre uno vera e propria raccolta di strumenti pratici per addetti ai lavori, all’interno di “Bringing innovation into travel” si parlerà di Intelligenza Artificiale e web 3.0, in particolare di come questi ultimi stiano cambiando il modo di viaggiare (dall’ispirazione delle mete alla prenotazione), come la travel industry si stia adattando a nuovi tool, e poi ancora l’utilizzo di Chat Gpt3 o di come tecnologia e consulenza umana possano trarre beneficio l’una dall’altra nell’ambito dell’ospitalità.

Non mancherà poi un focus sulla sostenibilità con approfondimenti sulla salvaguardia ambientale e responsabilità di impresa, così come soluzioni e strategie contro l’overtourism. Bit, con la sua proposta espositiva e convegnistica intende rappresentare un momento di confronto e riflessione proattivo sui temi più attuali del settore, con un occhio autorevole ma concreto e pragmatico, volto a cogliere i macro-trend di settore, oltre ad offrire soluzioni e best-practice. 

Sveva Faldella 

Tags: ,

Potrebbe interessarti