Nuova nomina per l’Ente della Thailandia  

Non sarà un inverno a pieno regime quello della Thailandia, che continua ad accusare una capacità aerea non sufficiente per soddisfare la domanda di viaggi da parte degli italiani. Il ritorno su Milano della compagnia di bandiera Thai Airways, purtroppo, slitta nuovamente, ora si parla di giugno 2024. Nel frattempo, però, il Paese ha un nuovo Governo, a Bangkok apre un albergo al mese e l’ente del Turismo thailandese annuncia la nomina in Italia di una nuova direttrice, Nantasiri Ronnasiri, che si insedia nella sede di Roma.  

I numeri 

“In questo momento i numeri ci parlano di 180mila italiani che hanno visitato fino ad oggi la Thailandia – ha spiegato il marketing manager Tat Sandro Botticelli -. Tradotto significa che abbiamo già recuperato il 62% dei volumi registrati nel 2019, ma il nostro obiettivo resta comunque il riuscire a raggiungere almeno i 220mila visitatori dall’Italia. Purtroppo la capacità aerea limitata ci costringerà ad un altro semestre di limitate attività, ma ciò non significa che staremo fermi, ci concentreremo anzi su quei segmenti di qualità che tante soddisfazioni ci hanno dato in questi anni, come il segmento dei viaggi di nozze che vede la Thailandia detenere il 2% di market share sul lungo raggio, il settore Lgbt che rispecchia in maniera totale la libertà culturale del paese, e poi il golf ormai pietra miliare delle nostra offerta – ha detto ancora Botticelli -. Assai diversa sarà la situazione per la prossima estate, dove il tanto desiderato rientro della Thai su Milano ci porterà in dote almeno 50mila posti che auspichiamo ci riportino sui livelli del passato”.

Alessandra Tesan

Tags: ,

Potrebbe interessarti