Viaggi: i giovani cercano autenticità e impatto positivo. Lo rivela Utravel

I viaggi e i giovani, quali sono le loro preferenze e inclinazioni? Utravel, società benefit di Alpitour World con una community online di oltre 200mila giovani, ha condotto un’indagine tra i suoi membri per sondare la loro percezione rispetto ai viaggi. Dalle risposte ottenute emerge un’attenzione sempre maggiore per l’autenticità e l’impatto positivo sulle destinazioni, infatti il 79% degli intervistati ritiene che in un viaggio sia importante vivere esperienze locali uniche e il 74% dichiara anche che avere un impatto positivo sulla destinazione incide sulla scelta del viaggio.

I Naoclub – Not An Ordinary Club

Per rispondere a queste tendenze che stanno ridisegnando il settore travel, Utravel lancia i Naoclub – Not An Ordinary Club, un’evoluzione rispetto alla precedente community e un’occasione di socializzazione per i giovani esploratori che cercano esperienze autentiche e significative. I punti salienti del nuovo format? L’obiettivo dei NaoClub è trasformare l’hotel in un luogo di incontro per i viaggiatori e una base per le loro avventure, promuovendo una maggiore sinergia tra le persone e il territorio circostante.

In linea con la propria filosofia, Utravel si impegna a mantenere le esperienze a un costo accessibile, aspetto che trova riscontro positivo anche nell’indagine, dalla quale emerge che per l’85% dei ragazzi avere l’opportunità di viaggiare ad un prezzo accessibile è rilevante nella scelta di un viaggio.

“Abbiamo voluto dare voce alla nostra community perché il nostro obiettivo è offrire una proposta di viaggio alternativa, capace di far crescere chi viaggia in sinergia con le comunità locali. Per farlo è imprescindibile usare una buona dose di empatia, e provare a rendere concreti i desideri dei giovani che viaggiano con noi – commenta Carlotta Gaddo, co-founder di Utravel -. Il nostro progetto nasce dalla volontà di rispecchiare al meglio la nostra community e ciò che siamo diventati oggi”.

Verso una community internazionale

Stringere nuovi legami durante un viaggio sembra essere più rilevante che incontrare persone della stessa età, questo è quello che ha dichiarato il 75% della community che ha partecipato al sondaggio. Dato che si rispecchia anche nella scelta di Utravel di ampliare il suo target di riferimento: la società ha deciso di rivolgersi non più solo agli under 30, ma a ragazzi tra i 18 e i 39 anni offrendo così un’esperienza di viaggio “young people only“.

Nel 2023 sono circa 10.000 i giovani che hanno viaggiato con Utravel e per il 2024 c’è la volontà di proseguire il processo di internazionalizzazione, con l’obiettivo di creare gradualmente una community di Utravellers multiculturale che avrà l’opportunità di conoscersi in una delle oltre 30 destinazioni sparse in tutto il mondo.

Da novembre i Naoclub saranno disponibili e prenotabili sul sito web di Utravel. Non solo, saranno acquistabili anche sulla piattaforma di Eden Viaggi, Brand di Tour Operating di Alpitour World che offrirà le destinazioni di Fuerteventura, Cuba, Repubblica Dominicana, Messico, Egitto, Kenya, Zanzibar, Grecia, Spagna e Italia. Solo sul sito Utravel sarà possibile acquistare altre nuove destinazioni come New York, Brasile, Madagascar, Marocco, Giordania, Maldive e gli short club di 3 giorni a Barcellona, Berlino e Napoli.

Tags: ,

Potrebbe interessarti