Le linee guida del turismo e le cinque priorità secondo l’Unwto

Si è svolta a Samarcanda, in Uzbekistan, la 25a assemblea generale dell’Unwto, che ha visto delegazioni provenienti da 117 Paesi, tra cui 70 rappresentanti a livello ministeriale riunirsi e riflettere sui diversi temi del turismo. Il segretario generale dell’Unwto, Zurab Pololikashvili è stato accolto dal presidente dell’Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev.

Aprendo i lavori, Pololikashvili ha dichiarato che “questa assemblea generale rappresenta un momento chiave per noi come organizzazione e per il turismo come settore. Abbiamo resistito alla tempesta della pandemia e ora abbiamo l’opportunità di realizzare la trasformazione a lungo termine del settore, lasciando una vera eredità per il turismo globale”.

Le cinque priorità 

Alla vigilia dell’assemblea, il segretario generale aveva reso noto quello che è il suo obiettivo per il settore: “Il viaggio verso il 2030: una visione per un settore trasformato che definisce chiare priorità per il settore nell’anno a venire e i piani d’azione per raggiungerle”. Nella sua relazione ai membri, ha avuto modo di illustrare i risultati ottenuti dall’organizzazione dalla precedente assemblea generale, tenutasi a Madrid, nel dicembre 2021.

Il rapporto si concentra sulle sue cinque priorità fondamentali per il settore, che sono: aumentare l’innovazione e la trasformazione digitale, investire nelle persone con particolare attenzione al capitale umano, all’istruzione e al lavoro, promuovere gli investimenti, i finanziamenti e l’imprenditorialità, promuovere una transizione sostenibile e verde nel turismo, migliorare la competitività e la resilienza attraverso statistiche, informazioni di mercato e sviluppo dei prodotti.

Il Belize nuovo Stato membro

Intanto l’Unwto cresce quanto a Stati aderenti. Durante l’assemblea il Belize è stato accolto come nuovo Stato membro dell’organizzazione, portando il totale a 160. L’assemblea è stata l’occasione per i leader del turismo globale per affinare ulteriormente i piani per lo sviluppo di un settore più etico e diversificato. Si è posta anche particolare attenzione all’espansione della presenza globale dell’Unwto, al quadro etico e legale e al ruolo dei partenariati pubblico-privato.

I nuovi uffici regionali e tematici

Tra i temi che sono stati sottolineati l’impegno da parte dell’Unwto ad avvicinarsi ai suoi membri e ad essere presente sul campo in ogni regione. Si è discusso quindi della possibilità di istituire nuovi uffici regionali e tematici. I membri hanno ascoltato l’Ufficio regionale per il Medio Oriente, aperto a Riyadh, in Arabia Saudita, nel 2021, si tratta di un polo consolidato per l’educazione turistica e il turismo per lo sviluppo rurale. L’Unwto ha aperto la Riyadh School for Hospitality and Tourism, ha lanciato un primo kit di strumenti educativi per le scuole superiori e l’iniziativa Best Tourism Villages.

Inoltre, l’Unwto ha firmato un accordo con il governo del Brasile per istituire un ufficio regionale a Rio de Janeiro, da focalizzare sugli investimenti. Invece il previsto Ufficio Regionale per l’Africa a Marrakech, si concentrerà sulle priorità dell’innovazione e degli investimenti nel turismo. Il Paese ospitante l’assemblea, l’Uzbekistan, ha presentato la proposta di istituire un Ufficio tematico per il turismo sulla Via della Seta, proposta che è stata approvata.

Comitato etico

Tra i temi affrontati anche il lavoro svolto per creare un settore più etico e accessibile, aumentando allo stesso tempo la fiducia nei viaggi e nel turismo. Il Codice Etico Globale è stato il fondamento affinché l’Unwto diventasse un’agenzia delle Nazioni Unite. A Samarcanda, l’assemblea ha approvato nuovi membri che faranno parte del Comitato mondiale di etica del Turismo, con un chiaro impegno a favore della diversità. Inoltre, è stato dato formalmente il benvenuto ai membri che hanno già accettato di aderire al Codice Internazionale per la protezione dei turisti. Ad oggi, Argentina, Brasile, Libano, Lituania, Portogallo, Senegal, Thailandia, Uruguay e Venezuela hanno accettato di aderire allo strumento giuridico. Il Codice è stato concepito durante la pandemia, con il primo quadro giuridico internazionale armonizzato destinato a svolgere un ruolo chiave nel ripristinare la fiducia dei consumatori nei viaggi.

La Giornata Mondiale del Turismo

Tema di interesse anche La Giornata Mondiale del Turismo, quella del 2022 è stata ospitata a Bali, in Indonesia, mentre le celebrazioni del 2023 si sono svolte a Riyadh, in Arabia Saudita, sul tema del turismo e degli investimenti verdi. I membri dell’assemblea hanno approvato i temi e le sedi per i prossimi due anni. Per il 2024, il tema sarà “Turismo e pace“, l’evento sarà ospitato dalla Georgia, la Malesia ospiterà la Giornata mondiale del turismo 2025, il tema sarà il turismo e lo sviluppo sostenibile.

Un’organizzazione forte e stabile

Il segretario generale Pololikashvili ha sottolineato il lavoro in atto volto a rafforzare e modernizzare l’organizzazione. I membri dell’assemblea hanno deciso di estendere il mandato della task force sulla riprogettazione del turismo per il futuro fino alla 26a sessione dell’assemblea generale. Nove Stati membri sono stati autorizzati a far parte della task force per i prossimi due anni. Infine, è stato comunicato che la 26esima Assemblea Generale si svolgerà in Arabia Saudita.

Tags:

Potrebbe interessarti