In Spagna come in Francia: verso l’addio ai voli brevi

In Spagna si segue l’esempio francese. E’ stata di recente annunciata la decisione di applicare una riduzione del numero di voli nazionali su quelle tratte che consentono l’uso del treno per viaggi inferiori alle due ore e mezza, come è stato imposto in Francia.

La dichiarazione

Secondo fonti spagnole, la vicepresidente del Governo, Yolanda Díaz, ha dichiarato che “i voli brevi devono finire”, poiché “il treno è destinato a essere il trasporto del XXI secolo“. Le destinazioni che subiranno questi cambiamenti potrebbero essere Alicante, Barcellona, Malaga, Siviglia, Valencia e Madrid.

La reazione

La notizia non è stata accolta molto bene dal settore aereo. Fernando Candela, amministratore delegato di Iberia, ha avvertito che, in mancanza di un’alternativa efficace, si verificherà un trasferimento di turisti verso altri hub. Pertanto, il manager ha insistito sulla necessità di puntare su una “intermodalità reale ed efficiente” attraverso i servizi ferroviari e ritiene essenziale che “vengano fornite le risorse necessarie e che vengano utilizzati i fondi europei affinché tutte le linee ad alta velocità si colleghino al Terminal 4 di Barajas”.

 

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti