Contributo 39 mln: pubblicate le liste dei beneficiari

Nella sua pagina Facebook, Fto rende noto che il ministero del Turismo ha pubblicato le liste dei beneficiari per il contributo di 39 milioni destinati al sostegno di adv e t.o.

Gli elenchi sono divisi in 4 allegati: allegato A: elenco delle istanze ammesse al contributo teorico e all’erogazione, allegato B: elenco delle istanze ammesse al contributo teorico e oggetto di approfondimento istruttorio, allegato C: istanze ammesse con riserva senza determinazione del contributo spettante, allegato D: elenco delle istanze non ammesse al contributo teorico.

Dal sito del ministero

Il sito del ministero del Turismo comunica infatti che, “nella pagina Atti di Concessione è pubblicato il decreto di ammissione al contributo del 30 ottobre 2023 prot. 27916/23, destinato a misure di sostegno per la continuità aziendale e la tutela dei lavoratori delle agenzie di viaggi e dei tour operator che abbiano subito una diminuzione media del fatturato e dei corrispettivi nell’anno 2021 di almeno il 30 per cento rispetto alla media del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019 ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del D.L. 27 gennaio 2022, n. 4, convertito dalla legge 28 marzo 2022, n. 25, unitamente ai relativi allegati (Allegato A, Allegato B, Allegato C e Allegato D).

Le istanze ammissibili 4.076

Dalle verifiche effettuate sui dati dichiarati dagli istanti è emerso che ci sono: “a) n. 3849 istanze presentate da parte di soggetti risultati ammissibili al contributo;

b) n. 17 soggetti che hanno presentato l’istanza più volte e per i quali, pertanto, si ritiene di considerare validamente presentata la sola istanza trasmessa in data più recente;

c) n. 65 istanze presentate da parte di soggetti che non risultano essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto del ministro del Turismo di concerto con il ministro dell’Economia e delle finanze del 28 giugno 2023, prot. n. 12331/23 e per i quali, pertanto, si ritiene che le relative istanze siano da escludere dall’ammissione al contributo;

d) n. 181 istanze che contengono informazioni incongruenti relativamente ai dati economico-contabili tali da non consentire la determinazione del contributo con le modalità stabilite dall’articolo 3 (…). Tali istanze sono ammissibili sebbene senza determinazione, in questa fase, del contributo che è determinato solo all’esito delle verifiche istruttorie atte ad acquisire, ove possibile, tutti i dati corretti, fermo restando la completa sussistenza dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 2;

e) n. 36 istanze presentate da parte di soggetti per i quali si ritiene di condurre approfondimenti istruttori, al fine di acquisire ulteriori elementi per la verifica del possesso dei requisiti (…);

f) n. 10 operatori hanno richiesto la riammissione nei termini a causa di problematiche tecniche nella trasmissione dell’istanza”.

E’ stato ritenuto di “ammettere con riserva in via di autotutela e senza determinazione del contributo teorico n. 10 operatori che hanno presentato istanza di riammissione nei termini, al fine di condurre ulteriori approfondimenti istruttori”.

Le istanze ammissibili sono complessivamente 4.076, soltanto per 3.885 di queste è stato calcolato il contributo teorico spettante.

Il ministero precisa che “per i 3849 soggetti ammessi di cui all’Allegato A, si provvederà alla liquidazione dell’anticipo del 50% ai sensi dell’articolo 3 comma 5 del Decreto interministeriale del 28 giugno 2023, prot. 12331/23. Per i 227 soggetti oggetto di approfondimento istruttorio di cui agli Allegati B e C, la Dvpt provvederà a completare gli opportuni controlli volte ad attestarne il possesso dei requisiti”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti