EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Ponte di Ognissanti trainato dalle città d’arte

Per il turismo in albergo si conferma la tendenza complessivamente positiva registrata negli ultimi mesi, malgrado la componente di turismo domestico mostri un leggero arretramento nell’ordine di un -3% rispetto all’anno precedente. Lo afferma Confindustria Alberghi, spiegando che “questo dato appare tanto più significativo considerato che la distribuzione in calendario di questa festività quest’anno è meno favorevole rispetto al 2022″.

Stranieri in positivo

Ancora in positivo il mercato internazionale, che conferma l’attenzione verso il nostro Paese con una crescita che si attesta intorno al 5% rispetto allo scorso anno. A trainare sono le città d’arte, dove in particolare la presenza di viaggiatori internazionali vede in primis statunitensi seguiti da francesi, inglesi e tedeschi.

L’occupazione

Il dato medio di occupazione camere si attesta nelle principali città d’arte tra il 70 e l’80%. Il clima particolarmente favorevole che ha accompagnato l’ultimo mese ha reso possibile, per alcune località del Sud, la presenza di turisti anche in alcune destinazioni di mare. Come da tradizione è buono anche il risultato delle aree interne dove alberghi e agriturismi attirano l’interesse dei viaggiatori anche stranieri.

Il commento

L’andamento di questo ponte conferma quanto osservato nei mesi scorsi. La domanda interna è rallentata ma resta alta l’attenzione dei viaggiatori stranierir verso le nostre destinazioni, soprattutto da parte dei turisti provenienti dall’area dollaro dove il cambio è particolarmente favorevole. Questo ponte sarà un buon indicatore per comprendere le dinamiche di mercato che caratterizzeranno il prossimo futuro”, ha dichiarato Maria Carmela Colaiacovo, presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi.

Tags:

Potrebbe interessarti