Quindici interessati (quasi tutti stranieri) per il Gruppo Alpitour

Sono 15 e quasi tutte di matrice straniera le manifestazioni di interesse arrivate sul tavolo di Goldman per l’acquisizione del Gruppo Alpitour. Lo scrive Il Sole 24 Ore, spiegando che entro fine anno sono attese le offerte.

I nomi

Secondo le indiscrezioni pervenute al quotidiano, “ci sarebbero pochissimi fondi di private equity, se non quelli specializzati nel settore come ad esempio Certares, già attivo sul dossier Ita, fino a multinazionali come la tedesca Tui e Wamos, gruppo del turismo con una forte presenza nel Sud Europa, in particolare in Spagna, Portogallo e Italia”. Non è invece in lizza, almeno al momento, il gruppo Msc della famiglia Aponte, che i rumors indicavano come potenziale interessato. Tra le manifestazioni d’interesse giunte a Goldman Sachs ci sarebbero anche quelle per singole attività del gruppo, che sarebbero tuttavia state rifiutate.

I tempi

Ora le manifestazioni d’interesse iniziali si dovranno trasformare in offerte concrete entro fine anno. “Lla cessione del gruppo Alpitour – osserva il quotidiano – è conseguenza diretta dei sondaggi iniziati nei mesi scorsi con multinazionali e conglomerate estere”. Come già indicato in precedenza, la valutazione stimata di Alpitour, da parte dei soci attuali, sarebbe compresa tra 1,3 e 1,5 miliardi di euro. Il potenziale compratore si troverebbe a detenere uno dei poli principali del turismo italiano con 26 alberghi, di cui sei 5 stelle lusso, una flotta (Neos) di 15 aerei con rotte di lungo, medio e corto raggio e un tour operator, che ha un giro d’affari di circa 2 miliardi di euro.

L’assetto

A detenere il controllo di Alpitour è Asset Italia, società promossa dalla Tip dell’imprenditore Gianni Tamburi, entrata nel 2017 in Alpitour tramite la sottoscrizione di un aumento di capitale da circa 120 milioni. L’operazione aveva l’obiettivo di mettere a disposizione di Alpitour le risorse per il percorso di crescita, anche attraverso ulteriori operazioni di acquisizione in Italia e all’estero. Asset Italia ha attualmente circa il 60% della compagine azionaria di Alpitour, mentre altri soci di minoranza sono le famiglie di imprenditori Landini, Levi, lo stesso amministratore delegato Burgio ed altri piccoli azionisti con quote però minori.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti