Codacons Sicilia su caro-voli, bloccare la speculazione senza usare soldi pubblici

Il Codacons boccia lo sconto del 50% per i residenti varato sui biglietti aerei dalla Regione Siciliana.

Si tratta di una misura – si legge in una nota – che non risolve affatto il problema del caro-voli, ma anzi rischia di spingere le compagnie aeree a lucrare ancora di più aumentando le tariffe sfruttando proprio lo sconto concesso ai viaggiatori siciliani. Inoltre, per la misura vengono usati fondi pubblici. Questo significa che saranno sempre i cittadini a pagare le tariffe stellari dei biglietti aerei, solo in modo diverso: non più attraverso l’acquisto del titolo di viaggio, ma mediante i finanziamenti messi a disposizione dalla Regione.

Infine la misura rischia di determinare una pericolosa discriminazione a danno dei cittadini che vivono fuori dall’isola: lo sconto sarà infatti valido solo per chi parte dagli scali di Roma e Milano, ma non si applicherà alle partenze da tutti gli altri aeroporti della penisola, con evidente pregiudizio per gli utenti.

Lavorare insieme

Ringraziamo – dice ancora il Codacons Sicilia – il presidente della Regione, Renato Schifani, e l’assessore ai Trasporti Alessandro Aricò, per lo sforzo profuso in tema di caro-voli, ma come consumatori avremmo preferito essere coinvolti nell’iniziativa sugli sconti per i siciliani in modo da migliorarne gli effetti e limitarne le conseguenze sui conti pubblici.

“Crediamo che istituzioni e associazioni dei consumatori debbano lavorare insieme per risolvere problematiche annose che attanagliano gli utenti come quella del caro-voli – spiega il presidente regionale Giovanni Petrone -. Apprezziamo lo sforzo di Schifani e dell’assessore Aricò, ma crediamo che abbattere le tariffe dei voli ricorrendo a fondi pubblici non possa essere la soluzione al problema: le speculazioni sui prezzi dei biglietti vanno bloccate alla fonte, attraverso interventi normativi tesi a calmierare le tariffe e sanzionare pesantemente chi lucra sulle partenze dei siciliani”.

Tags:

Potrebbe interessarti