Sicilia: sconti sui biglietti aerei per i residenti. I vettori che aderiscono

Sconti sul costo dei biglietti aerei per tutti i residenti in Sicilia. È la mossa della Regione Sicilia per contrastare il caro-voli e agevolare la mobilità dei siciliani. Ad illustrare la misura sono stati il presidente Renato Schifani e l’assessore alle Infrastrutture, Alessandro Aricò – come si legge in una nota sul sito della regione.

Le percentuali di sconto

In base a ciò i passeggeri residenti nell’isola potranno beneficiare di una riduzione del 25% sul costo di ogni singola tratta. Lo sconto arriverà al 50% per le cosiddette categorie prioritarie: gli studenti, i disabili con almeno il 67 per cento di invalidità, i residenti con un Isee inferiore a 9.360 euro. Il contributo per le categorie prioritarie, i cui requisiti di ammissibilità dovranno essere accertati dalle compagnie aeree aderenti, dovrà essere richiesto a rimborso al dipartimento regionale delle Infrastrutture entro 30 giorni dalla data del volo. L’iniziativa partirà a dicembre.

Per usufruire della riduzione, il prezzo del biglietto deve essere superiore a 62,50 euro. Qualora il costo sia compreso tra 50,01 e 62,50 euro, lo sconto sarà calcolato in modo da portarlo a 50 euro. La riduzione del costo totale del biglietto potrà arrivare fino a un massimo di 75 euro per singola tratta. Fino a 50 euro, invece, non sarà applicato alcun ribasso. Per le categorie prioritarie, l’ulteriore scontro del 25% sarà applicato sui biglietti di costo superiore a 50 euro.

I collegamenti interessati

In questa prima fase, i collegamenti interessati sono quelli tra gli aeroporti siciliani e quelli di Roma (Fiumicino e Ciampino) e di Milano (Malpensa, Linate e Orio al Serio), sia in andata sia in ritorno. Lo sconto sarà applicato automaticamente già al momento dell’acquisto del biglietto.

Le compagnie dovranno adeguare i propri sistemi di vendita online inserendo una casella da spuntare per i residenti in Sicilia. L’assessorato delle Infrastrutture ha emanato un avviso esplorativo rivolto alle compagnie aeree che intendono aderire all’iniziativa. Per quanto riguarda la dotazione finanziaria, è pari a circa 27,5 milioni, di cui 15 stanziati dalla Regione.

A tal proposito il Giornale di Sicilia.it riporta quanto dichiarato da Renato Schifani, cioè che la Regione “potrà aumentare le risorse da destinare agli sconti sul prezzo dei biglietti aerei per i residenti in Sicilia grazie a nuovi fondi stanziati nel decreto legge Proroghe. Per il 2023 e il 2024 si potrà passare dagli attuali 27,5 milioni di euro previsti a un totale di 33 milioni”, ha affermato a seguito dell’approvazione dell’emendamento che stanzia 8 milioni di euro per aumentare la dotazione.

L’assessore Aricò ha aggiunto che alla Sicilia “saranno assegnati altri 5,5 milioni di euro che il governo regionale utilizzerà per incrementare le somme a disposizione degli sconti per tutti i residenti che voleranno da e per gli aeroporti siciliani verso Roma (Fiumicino e Ciampino) e Milano (Linate, Malpensa e Bergamo Orio al Serio)”.

La partecipazione al bando

Enac, nel prendere atto dell’iniziativa a favore del diritto alla mobilità dei siciliani, evidenzia in una nota che “la partecipazione al bando è aperta a tutti i vettori aerei titolari di licenza di esercizio rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea che intendono effettuare le rotte beneficiarie, come riportato nel decreto, anche nelle prossime stagioni di traffico, a partire dalla summer 2024″.

Aeroitalia e Ita aderiscono

Al momento sono due i vettori che hanno aderito alla misura. Il primo è Aeroitalia – riporta la Repubblica -, cui ha fatto seguito Ita Airways che, in una nota, ha comunicato di aver aderito all’iniziativa lanciata dalla Regione Sicilia. La compagnia ha formalmente comunicato alla Regione la propria adesione ed ha già avviato le verifiche tecniche finalizzate all’adeguamento dei propri sistemi di vendita per distribuire online le tariffe dedicate ai residenti siciliani come previsto dall’avviso pubblicato dalla Regione. Ita Airways comunicherà tempestivamente l’avvenuto aggiornamento dei sistemi una volta che lo stesso verrà completato.

Per le feste 26 voli aggiuntivi

Inoltre, per agevolare gli spostamenti dei cittadini siciliani durante le prossime festività natalizie, la compagnia, che nella stagione winter in corso opera già quotidianamente 14 voli su Catania (7 da/per Roma Fiumicino e 7 da/per Milano Linate) e 13 su Palermo (6 da/per Roma Fiumicino e 7 da/per Milano Linate), ha previsto per il periodo delle festività natalizie 26 voli aggiuntivi (14 su Catania e 12 su Palermo), corrispondenti ad un’offerta di circa 3.900 posti addizionali, di cui 2mila su Catania e 1900 su Palermo, concentrati sulle giornate dal 21 al 24 dicembre e del 2, 5 e 7 gennaio.

“Siamo molto felici di aver aderito all’iniziativa lanciata dalla Regione Sicilia a supporto dei residenti dell’isola – ha dichiarato Andrea Benassi, direttore generale di Ita Airways –. Questa decisione dimostra l’assoluta importanza per Ita Airways della Regione Siciliana e della connettività del suo territorio e dei suoi cittadini, che la compagnia si impegna ad assicurare, collegando l’isola dagli aeroporti di Catania e Palermo con il resto d’Italia e, attraverso le prosecuzioni dai propri aeroporti di riferimento di Roma Fiumicino e Milano Linate, con le destinazioni internazionali ed intercontinentali servite dal proprio network. L’incremento dei voli nel periodo natalizio è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione di Ita Airways per i passeggeri siciliani fuori sede che vorranno riunirsi con le proprie famiglie durante le festività. Auspichiamo che queste iniziative intraprese dalla compagnia possano contribuire alla creazione di una rinnovata collaborazione con le istituzioni siciliane e con il territorio, sempre più centrale nelle strategie di Ita Airways”.

I voli aggiuntivi saranno acquistabili nei prossimi giorni sul sito ita-airways.com e su tutti i canali di vendita della compagnia.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti