King Holidays punta sulle Azzorre

King Holidays torna a investire fortemente sulle Azzorre, uno degli storici cavalli di battaglia del tour operator romano, oggetto di un fam-trip organizzato in collaborazione con l’Ente del Turismo e Tap Portugal, partner di lunga data del to, in vista della programmazione sulle prossime stagioni invernali e primaverili.

L’educational

L’educational, che si è svolto dal 7 al 12 novembre, ha visto la partecipazione di dieci agenti di viaggio provenienti da tutta Italia, che hanno (ri)scoperto da vicino la vivibilità e la vivacità delle Azzorre grazie ad un programma di viaggio che non si è limitato solo all’immagine classica della destinazione, ma che ha permesso di conoscere anche i suoi volti più inediti. Accanto ai principali highlights dell’isola, il focus del fam-trip sono state le numerose strutture alberghiere, che, in seguito a forti investimenti, hanno portato ad un notevole potenziamento dell’offerta ricettiva con hotel anche di alto livello, come il Grand Hotel Açores Atlântico 5*, l’Octant Ponta Delgada 5* o il Verde Mar & Spa 5*: in totale sono stati visitati quasi quindici hotel, di cui tre 5*, nove 4* e un 3* categoria superior, strutture che consentono di ipotizzare anche dei viaggi più glamour alle Azzorre.    

Tra un aperitivo e l’altro nelle varie strutture visionate, sulla scia del concept “viaggiare attraverso l’esperienza” , payoff storico di King Holidays, gli agenti, per testare la bontà dei prodotti del to, hanno provato in prima persona le experience proposte ai clienti: oltre a fare un bagno nelle piscine termali del Giardino Botanico Terra Nostra e ad assaggiare il famoso “cozido”, uno spezzatino di carne e verdure cucinato in modo naturale grazie al calore del sottosuolo, hanno avuto il tempo prima per un’escursione in catamarano dedicata all’osservazione dei cetacei, e successivamente per una visita nella zona di Nordeste, considerata l’area più ricca di fiori in tutta Europa. Dopo una sosta al Lagoa do Fogo, uno dei più bei laghi vulcanici dell’isola, l’educational si è concluso a Lisbona, dove il gruppo ha ammirato alcuni dei quartieri iconici della capitale lusitana, come Belem e le sue famosissime Torre di Belem e Monumento alle Scoperte, per poi rifarsi il palato con le “pastel de nata”, piccole tortine di sfoglia cotte al forno e farcite con crema caramellata.

“King Holidays – dichiara Roberto Minardi, direttore commerciale King Holidays, che ha personalmente accompagnato il fam trip – punta da sempre tanto sulla qualità degli itinerari quanto sulla formazione degli intermediari. Per questa ragione, pur essendo impegnativi da un punto di vista economico, continuiamo a puntare sugli educational, una risorsa fondamentale per conoscere fino in fondo tutti i segreti e le novità di una destinazione, ideali da proporre sia a chi la visita per la prima volta sia a chi ci è già stato”.

E a dimostrazione dell’importanza degli educational, King Holidays ne ha recentemente organizzati altri due, oltre a quello nelle Azzorre: uno si è svolto a settembre in Egitto, a cui hanno partecipato 30 agenti di viaggio, in occasione del lancio della destinazione nella programmazione del to con il progetto Crociera + Cairo in 5*, mentre l’altro è previsto in Marocco dal 23 al 29 novembre, con un programma che include il Tour delle Città Imperiali e un’estensione a Tangeri e alla “città blu” Chefchaouen.

Tags:

Potrebbe interessarti