Più frequenze dall’Italia per la Winter di LATAM Airlines  

Forte dei risultati positivi raggiunti nella Summer, LATAM Airlines continua a investire sul mercato italiano, in termini di aeromobili e frequenze, queste ultime in aumento a partire dall’inizio del nuovo anno. Da gennaio, infatti, la compagnia aumenterà l’operatività della rotta Roma-San Paolo, che passerà da tre a cinque voli settimanali, così come quella che collega Milano e San Paolo che arriverà a cinque voli settimanali (rispetto ai quattro effettuati in precedenza), entrambe le rotte sono operate con Boeing 777.

Load factor al 90%

Guardando, intanto, all’estate “Il bilancio è estremamente positivo per l’Italia che, grazie all’aumento di capacità e alle condizioni di domanda favorevoli, recupera pienamente rispetto ai livelli pre-pandemici da un punto di vista dei passeggeri trasportati e segna invece un aumento significativo sul fatturato totale – spiega Davide Ioppolo, regional commercial director central and southeast Europe, United Kingdom, Nordic Countries, Middle East and South Africa – . In termini di destinazioni, sicuramente il Brasile la fa da padrone, è la destinazione più importante per noi e non ha fatto eccezione quest’estate. Anche Perù e Cile, però, hanno registrato fatturati importanti e in forte incremento non solo rispetto al 2022 ma anche al 2019, elemento che ci rende molto soddisfatti e orgogliosi. Ad oggi il fatturato è in forte crescita non solo rispetto al 2022, ma anche al 2019 e questo è il dato che più ci soddisfa. Abbiamo trasportato oltre 250mila persone dall’Italia sulle nostre rotte da Milano e Roma, con un load factor sempre superiore al 90%”. Prosegue intanto la collaborazione di LATAM Airlines con i principali player del mercato italiano per l’organizzazione di momenti di formazione, on line e in presenza, rivolti alle agenzie di viaggio oltre che eventi e visite in aeroporto per testare il livello di servizio a bordo.

LATAM sempre più green 

Tra gli altri progetti portati avanti dalla compagnia, quelli legati alla sostenibilità suddivisi in tre pillars, ovvero cambiamento climatico, economia circolare e valore condiviso. Elementi sui quali si basa l’impegno per la protezione degli ecosistemi in Sud America, l’orientamento verso un modello a zero rifiuti e la messa a disposizione della propria capacità di connessione a beneficio delle comunità della regione. “Tra i nostri obiettivi, a breve e medio-lungo termine: la riduzione o compensazione del 50% delle emissioni nazionali entro il 2030, con l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050, l’eliminazione entro quest’anno della plastica monouso a bordo (sostituita con materiali organici), infine diventare un gruppo a zero rifiuti nel 2027 – prosegue Ioppolo – . Promuoviamo anche il progetto Recycle Your Travel, già operativo sui voli nazionali in Cile, Perù, Ecuador e Colombia, per la separazione dei rifiuti generati a bordo e il loro successivo riciclo. Infine Second Flight che regala una seconda vita a uniformi e sedili: artigiani e imprenditori sudamericani possono così trasformarli in nuovi prodotti come, ad esempio, porta-passaporti, etichette per i bagagli, borse e portachiavi”. L’impegno green della compagnia viene portato avanti anche nella divisione cargo, lo scorso marzo infatti è decollato il primo volo internazionale, da Saragozza verso il nord America, effettuato utilizzando il Saf. L’obiettivo di LATAM è di utilizzare, entro il 2030, il 5% di carburante sostenibile.

Sveva Faldella

Tags: ,

Potrebbe interessarti