Iobus: bene il 2023 con 350mila passeggeri

Iobus è soddisfatto dell’anno che a breve si chiuderà. La compagnia italiana di tour cittadini a bordo di openbus nel corso della stagione 2023 ha trasportato complessivamente circa 350mila passeggeri nei percorsi cittadini sia a Roma sia nelle altre città di Milano, La Spezia e Matera, dove la startup opera attualmente, dopo il varo avvenuto diciotto mesi fa.

Il modello delle collaborazioni

“Si tratta di un risultato lusinghiero – commenta il presidente di Iobus, Giuseppe Cilia – che premia uno staff professionalmente collaudato che fin dall’inizio ha creduto in questa nuova avventura e che attesta la validità del nostro prodotto scelto da migliaia di turisti italiani e stranieri. Ed è anche il riconoscimento tangibile di un modello di collaborazioni con importanti ed affidabili operatori locali come Milan Open Tour, conoscitore dell’incoming lombardo, la Sat di Viaggi Capa ed Aloschi Bros, storici operatori, impegnati nello sviluppo turistico di La Spezia, Porto Venere e Lerici, e come l’operatore incoming Martulli Viaggi di Matera”.

Innovazione nei servizi

Risultati operativi raggiunti anche grazie all’innovazione introdotta nei servizi erogati ai turisti, come spiega Fabiola Cilia, general manager: “Ci siamo avvalsi della professionalità di partner come il Gruppo Vox che ha sviluppato la ‘POPGuide’, una guida digitale in 8 lingue con oltre 100 punti di interesse, fruibile da smartphone e personalizzabile, che ha consentito a tutti i possessori del biglietto Iobus di esplorare la città eterna sia a bordo dei bus sia attraverso percorsi tematici a piedi per le vie pedonali del centro storico di Roma, selezionabili dai visitatori in base alle loro preferenze”.

I walking tours

La manager sottolinea ciò che è stato fatto, come l’aver allestito “una guida appositamente studiata per i bambini con i testimonial storici di Giulio Cesare e della Dea Venere che raccontano la città. Inoltre, offriamo supporti con indicazioni stradali per le attrazioni, ed un carnet di itinerari tematici per i walking tours, con contenuti d’alto profilo, realizzati da storici dell’arte e appassionati della storia romana. A completare il nostro gioco di squadra un altro partner tecnologico, il gruppo Intent, che ha realizzato un sistema in grado di assicurare la automazione di tutte le vendite della biglietteria”.

Tags:

Potrebbe interessarti