Data Appeal e Mabrian uniscono le forze. Insieme 160 fonti di dati, oltre 200 Paesi

Data Appeal e Mabrian uniscono le forze per guidare il mercato della travel intelligence in Europa. L’azienda italiana, parte del Gruppo Almawave, ha siglato un accordo contrattuale per l’acquisizione del 70% della società spagnola Mabrian Technologies, un’operazione che darà vita alla più grande società di data intelligence specializzata nel turismo in Europa, si legge in una nota.

Entrambe le società, che operano nell’ambito della analisi dei dati e nell’uso dell’intelligenza artificiale nei loro segmenti, faranno leva sulla loro complementarità e sinergie per offrire al mercato un valore aggiunto differenziale senza precedenti.

Espansione nella travel intelligence

L’accordo arriva in un momento di significativa espansione nel mercato globale della travel intelligence, dove Data Appeal Company, con una forte presenza in Europa, punta a svolgere un ruolo di primo piano al fianco di Mabrian, che è già presente in oltre 40 Paesi.

Insieme, le due società avranno 160 fonti di dati, che copriranno più di 200 Paesi e un grande team di analisti specializzati nel turismo e nella gestione delle destinazioni. Il loro ambito analitico spazia dal sentiment dei viaggiatori, mobilità, domanda, spesa turistica e alloggio, alla sostenibilità e all’inclusività del turismo.

L’operazione di acquisizione ha beneficiato della guida esperta della società di consulenza Bluebull, società di investment banking specializzata in fusioni e acquisizioni per aziende tecnologiche, e dello studio legale specializzato Cuatrecasas.

I commenti

Valeria Sandei, amministratore delegato di Almawave e presidente di The Data Appeal Company commenta cosi l’operazione: “Questa acquisizione sottolinea la capacità di Almawave di portare avanti le proprie strategie, incentrate sulla crescita internazionale e sull’uso di tecnologie di intelligenza artificiale in specifici settori verticali. L’unione di The Data Appeal e Mabrian crea una delle aziende leader in Europa nell’analisi avanzata per il turismo, un settore sempre più basato sui dati”.

Dal canto suo Mirko Lalli, a.d. di The Data Appeal Company, osserva che “questa operazione ci consentirà di migliorare le sinergie a tutti i livelli, rafforzando ulteriormente il nostro posizionamento e accelerando la nostra crescita nel settore del turismo, dove gli operatori investono sempre più nei dati come leva strategica per generare un vantaggio competitivo”.

Santi Camps, a. d. di Mabrian, osserva: “Per noi, entrare a far parte di The Data Appeal Company è una decisione strategica con l’obiettivo di guidare il mercato a livello globale. Una grande squadra ha portato Mabrian dove è oggi, ma ora è il momento di diventare parte di un solido gruppo tecnologico come Almawave per sfruttare sinergie e condividere know-how. Ciò ci consentirà di continuare ad aiutare l’industria del turismo a risolvere problemi reali con la tecnologia più avanzata, ma a ritmi più rapidi”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti