Tecnologia multi-sorgente e flessibile: offrire vantaggi senza aumentare i costi

Alla conferenza organizzata da Phocuswright di Ft. Lauderdale, Florida, Usa, Sean McDonald, direttore regionale di Sabre per l’area Emea, ha parlato dell’approccio multi-fonte e degli strumenti tecnologici che il settore dovrà adottare per avere successo in un mondo dei viaggi in continua evoluzione.

A cento giorni dalla nomina, in esclusiva per Guida Viaggi, abbiamo approfondito le tematiche di grande attualità con la prima intervista rilasciata ai media da McDonald.

Gv: Con la rapida evoluzione del settore dei viaggi, quali sono le principali tendenze che oggi influenzano la vendita al dettaglio delle agenzie di viaggio?

“Una delle principali tendenze continua a essere il modo in cui il settore si prepara all’uso su larga scala dell’Ndc, oltre a gestire altri tipi di contenuti come le prenotazioni Lcc e i tradizionali edifact. La sfida principale che il settore si trova ad affrontare è come garantire che il cliente finale tragga vantaggio da questi tipi di contenuti senza aumentare i costi e la complessità in modo da avere un impatto negativo su di essi. Fondamentalmente, saranno necessarie soluzioni di forza industriale. Quello che vogliono i clienti delle nostre agenzie e, cosa più importante, quello che vogliono i consumatori, sono soluzioni industriali super affidabili che permettano di prenotare, modificare, cancellare e rimborsare tutto al costo unitario più basso, senza le difficoltà che il settore sta incontrando in questo momento. L’offerta Ndc di Sabre è stata progettata per questo e la nostra esperienza e la nostra storia ci pongono in un’ottima posizione per poterlo fare”.

Capire i modelli economici

Gv: La tecnologia è uno dei principali fattori di cambiamento delle operazioni delle agenzie di viaggio. Come vengono affrontati questi cambiamenti?

“La tecnologia è fondamentale per affrontare questi cambiamenti. La sfida è che una volta che hai più tipi di contenuto, devi normalizzarli in modo da poter decidere quale tipo di contenuto far emergere. Devi memorizzare i contenuti nella cache in modo da evitare di colpire le linee aeree con enormi volumi di acquisti. E devi creare “agenti intelligenti” che ti aiutino a capire come i diversi modelli economici che stanno dietro a ciascuno di questi tipi di contenuti si adattino ai tuoi modelli di vendita al dettaglio. Il nostro team di prodotto sta sviluppando una piattaforma multi-sorgente di nuova generazione per affrontare questi problemi”.

Offerte sofisticate e automazione

Gv: Alla luce di questi progressi tecnologici, quali sono le sfide che le agenzie di viaggio devono affrontare e come vengono superate?

“Stiamo affrontando queste sfide affinando i nostri sistemi per supportare la creazione di offerte sofisticate. Il nostro approccio prevede la gestione di diverse versioni di schemi tecnici e flussi di lavoro, per garantire un’esperienza senza soluzione di continuità ai rivenditori di viaggi”.

Gv: Come viene agevolato il passaggio alla vendita al dettaglio moderna per le agenzie?

“La transizione verso la moderna vendita al dettaglio viene agevolata concentrandosi sull’automazione, soprattutto nel contesto delle esperienze successive alla prenotazione. Ciò comporta lo sviluppo di sistemi che automatizzano i processi e rendono più efficienti le esperienze dei consumatori e degli agenti. Noi di Sabre stiamo raddoppiando l’automazione di queste esperienze, migliorando i nostri prodotti per gestire non solo le esigenze attuali, ma anche per anticipare i requisiti futuri. Il nostro compito è quello di rendere più semplice ed efficiente l’assistenza ai clienti, sia in termini di accesso a tutti i contenuti sia di accesso a contenuti altamente prenotabili.”

Focus sull’Italia

Gv: Quali sono le principali differenze del mercato italiano rispetto al resto del mondo per un fornitore di tecnologia come Sabre?

“Il mercato italiano, con la sua particolare attenzione ai dettagli e alla tradizione, rispecchia la complessità che vediamo nel settore dei viaggi a livello globale, soprattutto nel contesto dell’Ndc e dei molteplici tipi di contenuti. In Italia, adattiamo il nostro approccio a diverse basi di clienti, dagli operatori locali a quelli nazionali. Questo rispecchia la nostra strategia globale che consiste nel trattare diversi tipi di contenuti e normalizzarli in modo efficace. Per i clienti che apprezzano la tradizione, miglioriamo i sistemi già noti, così come perfezioniamo i nostri sistemi globali. Per coloro che esplorano le nuove tecnologie, il nostro approccio multi-fonte, che include i dati delle compagnie aeree e dei servizi ferroviari, si allinea con i nostri sforzi globali per semplificare gli stack tecnologici e sfruttare gli strumenti di intelligenza artificiale e machine learning per ottimizzare la distribuzione dei contenuti“.

Sempre accessibile

Gv: In uno scenario così complesso, quale infine l’obiettivo?

“In un panorama tecnologico in rapida evoluzione, Sabre rimane un attore chiave, così come lo siamo a livello globale nel settore dei viaggi, occupandoci di tutti gli attori principali, dalle compagnie aeree alle agenzie. Il nostro approccio end-to-end, fondamentale sia nel mercato italiano che in quello globale, prevede lo sviluppo di funzionalità multi-fonte per flussi di lavoro completi. Questo include non solo gli scenari tipici ma anche i casi marginali e critici, che riflettono la nostra strategia globale di automatizzazione delle esperienze e di gestione efficiente della normalizzazione dei contenuti. Il nostro obiettivo è rendere la tecnologia accessibile, gestendo al contempo la complessità delle informazioni, un principio che applichiamo a livello globale, assicurando che le nostre soluzioni soddisfino le esigenze uniche di ogni segmento di clientela”.

 

PO

 

 

 

 

 

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti