Le cime maestose di Mauritius



L’origine geologica di Mauritius ha contribuito a darle la caratterista conformazione punteggiata di rilievi rocciosi, ecco alcune proposte per andare alla scoperta delle cime più suggestive. Le Morne Brabant: patrimonio Unesco, richiede dalle tre alle quattro ore di escursione e, ai suoi piedi, merita una visita l’International Slave Route Monument. La Tourelle: qui è necessario seguire i sentieri contrassegnati con X o Z e usare le corde per giungere fino alla vetta alta 563 metri. In cima, lo sguardo cade sui piccoli edifici di Tamarin e su Le Morne che si erge in contrasto con il blu intenso della laguna dell'Île aux Bénitiers. Infine Piton de la Petite Rivière Noire che è la vetta più alta di tutta Mauritius e dal quale si può avere una vista a 360 gradi sull'intera isola. Nelle giornate più limpide, si potranno ammirare le migliori viste panoramiche sulle foreste rigogliose e sul mare che incontra l'orizzonte.