Tv, social e profumi: Bluvacanze punta sul brand

Brand, social, partnership. Marion Bozzoli Hangl, head of marketing Gruppo Bluvacanze, dalla platea della convention del gruppo lo ha chiamato “il mio Bsp“. Come si sa la manager ha un know how legato al settore aereo e si può permettere di giocare con le parole, componendo acronimi e declinandoli con una accezione differente dal solito. Il suo Bsp si compone di questi tre focus. Si parte dal brand, dalla sua importanza, “siamo un marchio di successo – afferma -, da oltre 25 anni sul mercato. Il mondo si è evoluto e come brand dobbiamo rinnovarci”. Così è stato fatto con la nuova B, “per mettere sotto un unico cappello tutte le anime del network, altrimenti non si arriva sul cliente finale”, afferma.

La nuova B

Le carte giocate sono diverse, a partire dalla campagna awareness con la nuova creatività incentrata sulla B di Bluvacanze, appunto. Campagna che ha coinvolto 19 città italiane. Il claim? “Il mondo è tuo prenotalo con noi“. Nel 2024 i focus annunciati dalla manager vedranno la campagna nazionale ooh, la presenza in tv, eventi sul territorio, campagne online.

Una rubrica in Tv

Per quanto riguarda la tv a gennaio partirà un nuovo programma in 8 puntate, la domenica su La7, “Del tempo per me”, il titolo. Sarà a tema benessere, a condurlo Samanta Togni e Filippo Magnini, “all’interno del quale avremo una rubrica curata da un esperto di Bluvacanze. Saranno 3 minuti e mezzo dedicati al travel”. Un’operazione la cui portata in termini di visibilità per il brand è notevole, si parla di 500mila contatti adulti a settimana, “il target di La7 è formato da clienti istruiti e alto spendenti”.

Il 2024 porterà anche nuovi layout grafici per le adv, “ma stiamo lavorando anche sui video – annuncia la manager -, sul nuovo flagship store, sulla nuova piattaforma digital signage”.

La riconoscibilità del brand

Sul fronte della riconoscibilità del brand d’agenzia il gruppo gioca anche la carta della memoria olfattiva, una mossa forse non del tutto nuova per il mondo agenziale, ma che diventa più forte in termini di recognition se la lancia un gruppo distributivo. “Stiamo creando un profumo per le adv – annuncia la manager -, per renderle memorabili, identificabili”. Un ulteriore tassello di un percorso che prevede diverse tappe e progetti, dal canto suo l’a.d. Domenico Pellegrino lo aveva annunciato che in cantiere ci sarebbero state diverse novità.

In ambito comunicazione non possono mancare i social, “nel 2023 ci siamo concentrati sulle sponsorizzazioni di prodotto – ha proseguito la manager -, sulle partnership, si è lavorato ad incrementare i contatti”. In Ada, il software gestionale delle adv Bluvacanze e Vivere&Viaggiare, che è diventato anche una piattaforma di analisi a tutti gli effetti, sono stati portati più di 6mila contatti, provenienti dalle attività social media sponsorizzati. E’ stato costruito anche un sistema di monitoraggio. Si è puntato sulla concretezza dei post. Ci sono state anche “le sponsorizzazioni in partnership sulle destinazioni, ispirando itinerari, novità, curiosità perchè è molto importante il lato ispirazionale sui social”.

La social academy

La manager poi lo dice chiaramente: “Nel 2024 vogliamo tornare fortemente su TikTok, lavorare sul segmento giovani realizzando delle campagne, stiamo lavorando ad un progetto che ingaggerà giovani viaggiatori per far vedere attività real life”. Anche per questi aspetti di comunicazione il gruppo ha previsto una social academy, che partirà sempre nel primo trimestre del 2024, così come nel caso della academy legata alla conoscenza della intelligenza artificiale generativa.
Quanto al tema delle partnership, la partita si gioca sul terreno del co-marketing “anche con un marchio di moda e un concorso”.

Nel 2024 l’accelerata

Il concetto è chiaro e Claudio Busca, della direzione retail del Gruppo Bluvacanze, ci mette l’accento: “Abbiamo imparato, abbiamo lavorato, fatto dei test, abbiamo portato dentro più di 6mila contatti e abbiamo generato pratiche, sono ancora piccoli numeri”, realizzati sulla base dell’aver fatto ancora poco, mentre nel 2024 il gruppo intende accelerare, “inizieremo a fare in modo pesante, ci siamo allenati e adesso bisogna mettere in pratica quanto abbiamo fatto”.

Stefania Vicini

Tags: , ,

Potrebbe interessarti