La trasformazione dei viaggi di lusso di scena all’Atm di Dubai

 

Il mercato dei viaggi di lusso in Medio Oriente si sta evolvendo rapidamente, andando oltre le esperienze sfarzose per incorporare patrimonio, innovazione e sostenibilità. Esperti di turismo di tutto il mondo accenderanno i riflettori sul tema all’Arabian Travel Market (Atm) 2024, che si terrà da lunedì 6 a giovedì 9 maggio al Dubai World Trade Centre.

La spesa di viaggio

I viaggiatori che spendono molto sono disposti a pagare di più per esperienze che non hanno un impatto negativo sulle comunità o sugli ecosistemi in cui si trovano, secondo il whitepaper Global travel & tourism 2023 di YouGov: Luxury travel post-pandemic. Più di tre quinti (61%) dei residenti negli Emirati Arabi Uniti si dichiarano disposti a pagare un qualcosa in più, una sorta di premio, per esperienze di turismo responsabile, ecologico e sostenibile, a dimostrazione del fatto che i consumatori non vedono più il segmento del lusso come limitato all’indulgenza.

Gli espositori

Atm 2024 accoglierà una selezione diversificata di espositori di viaggi di lusso provenienti da tutto il Medio Oriente e non solo. La manifestazione costituirà un forum ideale per i partecipanti provenienti da ogni angolo del mondo per esplorare il mutevole panorama dei viaggi di lusso, comprese le tendenze e le innovazioni future, i fattori imprenditoriali e le opportunità di crescita.

L’argomento in fiera

Danielle Curtis, exhibition director di Arabian Travel Market, ha dichiarato: “Incorporando i viaggi di lusso come sottotema di Atm 2024, stiamo allineando il nostro evento al futuro dei viaggi. Questo segmento fungerà da lente attraverso la quale potremo vedere non solo esperienze stravaganti, ma anche scelte eco-consapevoli, conservazione culturale e tecnologie all’avanguardia. Atmincarna una visione in cui il lusso si armonizza con l’etica, stabilendo un nuovo standard per l’industria dei viaggi”.

La crescita del fenomeno

Secondo i dati di Grand View Research, nel 2022 il valore del settore globale dei viaggi di lusso era stimato a 1,28 trilioni di dollari. Si prevede che il mercato registrerà un tasso di crescita annuale (Cagr) del 7,7% nel periodo 2023-30. Questa tendenza al rialzo si riflette in Medio Oriente, dove la maggior parte degli intervistati degli Emirati Arabi Uniti (74%) e della Repubblica di Corea (69%) ha dichiarato ai ricercatori di Marriott Bonvoy di avere intenzione di spendere di più per le proprie vacanze nel 2023 rispetto agli anni precedenti.

L’innovazione

Anche l’innovazione sta agendo come un importante motore all’interno del segmento dei viaggi di lusso, dove le nuove tecnologie stanno rivoluzionando il modo in cui i visitatori visualizzano in anteprima le destinazioni, gli hotel e le attività prima di prenotare, mentre l’intelligenza artificiale (AI) e i big data stanno facilitando consigli sempre più personalizzati, esperienze su misura e servizi di anticipazione per i viaggiatori con un alto patrimonio.

“Negli ultimi 12 mesi il Medio Oriente ha mantenuto e rafforzato la sua reputazione di hub globale per il turismo e i viaggi di lusso – ha aggiunto Curtis -. È stato emozionante assistere all’evoluzione di questo segmento in tutta la regione, poiché i leader nazionali hanno continuato a investire nello sviluppo di infrastrutture turistiche di lusso nel tentativo di promuovere la diversificazione economica”.

Viaggi responsabili

L’attenzione sarà puntata anche sul tema “Working Towards Net Zero”: il viaggio responsabile dal punto di vista ambientale rappresenterà un altro punto chiave del prossimo anno. In linea con l’Anno della Sostenibilità degli Emirati Arabi Uniti e con la Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP28) del 2023, che si terrà a Dubai da domani 30 novembre, Atm 2024 esplorerà come l’innovazione possa essere sfruttata per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg) delle Nazioni Unite, creando un settore dei viaggi e del turismo più verde per le generazioni future.

Tags: ,

Potrebbe interessarti