Intermodalità e digitalizzazione guidano la Winter Experience di Trenitalia

Intermodalità, sostenibilità e digitalizzazione. Sono questi i tre pillar che guidano la Winter Experience 2023 di Trenitalia (che comprende anche Busitalia, Ferrovie del Sud Est e FS Treni Turistici Italiani) che prenderà ufficialmente il via il prossimo 10 dicembre.

Il 2023 in numeri

“Nei primi dieci mesi di quest’anno il nostro Polo passeggeri ha registrati oltre mezzo miliardo di viaggiatori (+20% rispetto al 2022), di cui 100 milioni durante l’estate– ha affermato Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia- Una crescita trainata anche dai canali digitali con 190 milioni di accessi (+20%) e 82 milioni di viaggi acquistati (+31%). Numeri positivi che si riflettono anche nei diversi segmenti di passeggeri: +30% nella fascia young, +60% di titoli di viaggio acquistati all’estero per viaggiare nel nostro Paese, +20% di bici trasportate e oltre 310mila animali domestici”. L’universo del Polo passeggeri in Italia oggi conta oltre 24mila collegamenti al giorno, fra treni e bus, oltre ad altri 13mila in Europa. “Stiamo impegnando oltre 1 miliardo di euro l’anno per il trasporto regionale e, nei prossimi tre anni, i treni saranno quasi completamente rinnovati. -prosegue Corradi- Abbiamo siglato un contratto di circa 1 miliardo di euro per la fornitura di 40 nuovi Frecciarossa 1000 e, nell’ambito dei fondi del Pnrr, stiamo investendo in nuovi treni e carrozze Intercity, con particolare attenzione alle regioni del sud”.

L’intermodalità

Oltre 5 milioni di pax hanno scelto un viaggio intermodale con Fs e ben 1.6 milioni si contano solo sulla tratta Fiumicino/Roma. 1.1 milioni hanno viaggiato a bordo dei 123 link (soprattutto verso Pompei, Taormina, Urbino, Jesolo e Ostuni). 40mila sono stati i titoli di viaggio acquistati per raggiungere la Sicilia con Blu Jet, mentre i passeggeri dei FrecciaLink crescono addirittura del 90% trainati dai turisti stranieri che hanno scelto mete come Sorrento, Matera, Assisi e Piombino.

Un viaggio door to door

L’app di Trenitalia continua ad evolvere per facilitare ogni fase del viaggio, prima della partenza, durante il tragitto e una volta giunti a destinazione. “Il processo di pianificazione e  di acquisto dei biglietti, anche per quanto riguarda l’intermodalità, è sempre più facilitato. -spiega il direttore marketing Mario Alovisi– Non solo, anche la gestione del viaggio stesso è sempre più semplice e comprende anche l’acquisto di servizi ancillari. Quello che vogliamo proporre è un concetto di door to door, proponendo al cliente tutti gli spostamenti, non solo quelli da stazione a stazione. Un processo di fidelizzazione dei passeggeri che passa anche attraverso i nostri prodotti Cartafreccia, che oggi conta 10 milioni di iscritti, e XGo che oggi tocca quota 500mila soci.  

Milano/Roma in 2 ore e 50

Con oltre 270 Frecce al giorno per circa 130mila posti offerti e 5 milioni di passeggeri provenienti da tutto il mondo (+80% rispetto al 2019), il Frecciarossa continua ad essere uno dei prodotti di punta. Tra Milano e Roma ci saranno due nuovi collegamenti no-stop da record: si viaggerà in 2 ore e 50 minuti. Salgono così a 100 i collegamenti quotidiani tra la capitale e Milano, con oltre 50mila posti offerti e una frequenza media di un treno ogni 15 minuti nelle ore di punta. Dopo il successo dell’ultima stagione invernale è stato confermato il collegamento con Intercity Notte fra Roma e San Candido, che consente di raggiungere anche le principali mete turistiche del Trentino-Alto Adige, e il collegamento con Intercity che porta a Bardonecchia. Confermata anche l’offerta crossborder tra Italia, Svizzera, Austria e Germania con 170 collegamenti al giorno.

Roma/Cortina in treno

Da venerdì 15 dicembre arriva il nuovo treno notturno Espresso Cadore, che collegherà Roma con Cortina d’Ampezzo. Sarà il primo viaggio di Fs Treni Turistici Italiani, la nuova società del Gruppo Fs.

I collegamenti nei borghi

Negli ultimi due anni sono entrati “in flotta” 175 nuovi convogli regionali a basso impatto ambientale. Tra le novità, i collegamenti tra Torino e Caselle e i diretti verso Agrigento (Capitale della cultura 2025). Sono, poi, oltre 9800 i collegamenti quotidiani di Busitalia in Umbria, Veneto e Campania, che ha ampliato il proprio parco mezzi con 150 nuovi autobus elettrici. In Puglia circolano 230 treni di Ferrovie del Sud Est insieme a 1.400 corse in bus al giorno.

Sveva Faldella

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti