Swissport è pronta ad assorbire altri 400 ex dipendenti di Alitalia

Swissport è fiduciosa di poter integrare in organico altri 400 dipendenti di Alitalia in cassa integrazione, come da accordi siglati con le rappresentanze sindacali il 4 luglio 2022 se otterrà la licenza per la gestione dei servizi di rampa presso l’aeroporto di Roma Fiumicino, a seguito del ricorso presentato al Tribunale Amministrativo del Lazio avverso l’aggiudicazione della procedura bandita da Aeroporti di Roma (Adr) per designare gli operatori dei servizi di rampa dell’aeroporto di Fiumicino nei prossimi 7 anni.

L’attesa

“Abbiamo forti argomentazioni sui vizi della gara d’appalto e la successiva valutazione e confidiamo che il tribunale segua le nostre argomentazioni e che la decisione venga rivista – afferma in merito Marina Bottelli, amministratore delegato di Swissport Italia -. Questo consentirà a Swissport di continuare ad operare con qualità a Fiumicino e ci permetterà di dare lavoro ad altri 400 ex dipendenti Alitalia, come concordato con i sindacati il 4 luglio 2022″, ha ribadito.

La decisione a marzo

Dopo aver notificato ricorso contro l’aggiudicazione della gara handling indetta da Aeroporti di Roma all’aeroporto di Fiumicino, il 22 novembre si è svolta l’udienza in camera di Consiglio davanti al Tar del Lazio a seguito della quale ogni decisione è stata rinviata al prossimo 20 marzo 2024 mentre Aeroporti di Roma ha assunto l’impegno a non sottoscrivere i nuovi contratti con gli aggiudicatari della gara.

L’appello di una rappresentanza di vettori

Con il suddetto ricorso, presentato a inizio novembre, Swissport contesta “l’illegittima e contraddittoria applicazione dei criteri stabiliti nel bando di gara e i numerosi errori commessi dalla commissione incaricata della valutazione delle candidature degli operatori e nella verifica del possesso dei requisiti dei concorrenti prescritti dal bando di gara – si legge nella nota -. Una rappresentanza dei vettori aerei che si avvale dei servizi della società presso l’aeroporto di Roma Fiumicino ha, inoltre, notificato appello al Consiglio di Stato contro la limitazione a tre operatori di rampa”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti