Veratour incontra le adv e fa il punto su novità e politiche commerciali

Si è appena concluso il roadshow Veratour 2023 caratterizzato da una forte adesione delle agenzie di viaggi, segno della volontà dell’azienda di consolidare ancora di più lo storico rapporto con i partner di eccellenza, le agenzie VeraStore, quelle che riescono a raggiungere i massimi obbiettivi di vendita.

Con l’ultima edizione di Roma il 6 dicembre, si conclude una serie di 12 incontri che ha visto coinvolti una media di 50 agenti per ogni appuntamento, con punte di 100 agenti per le tappe di Milano e Roma.

Politiche commerciali e novità

Tra i temi trattati sono state analizzate le politiche commerciali con gli interventi di Massimo Broccoli direttore commerciale Veratour e Davide Pavarina direttore Rete Vendite Italia. Sono state illustrate anche le novità in catalogo Veratour per il 2024.

In area Caraibi apre il nuovo Veraclub Starfish Varadero a Cuba; mentre a seguito di una completa ristrutturazione riapre la struttura di Santo Domingo che dopo l’intervento cambia la denominazione in Veraclub Sunscape Dominicus. Novità anche per il Mar Rosso con l’apertura del nuovo Veraclub Sharm, a Sharm El Sheik e il ritorno delle crociere sul Nilo.

Il fronte delle VeraStore

“L’81% del fatturato arriva dalle agenzie VeraStore, una quota che è costantemente cresciuta negli anni e che puntiamo a far crescere ancora di più – spiega Broccoli –. I clienti cercano un servizio di qualità nella scelta delle loro vacanze, per questo è necessario che siano professionisti preparati a guidarli, agenti che conoscano bene la nostra realtà e possano dare le indicazioni migliori. Le grandi capacità che gli agenti di viaggio dimostrano ogni giorno sono per noi un asset insostituibile, per questo puntiamo a consolidare sempre di più questa storica partnership”.

Serve un lavoro congiunto

La forte ripresa del settore turistico registrata nel 2023 nonostante le tensioni internazionali è stato uno dei temi più sentiti: l’instabilità che ha caratterizzato gli ultimi mesi rende ancora più necessario un lavoro congiunto per garantire una risposta pronta e variegata ai viaggiatori italiani. In quest’ottica è fondamentale pensare a un turismo consapevole, che si avvalga di prodotti assicurativi completi. Per questo alcune tappe – Roma, Bologna, Milano e Verona -, sono state realizzate in collaborazione con Europ Assistance, che ha spiegato il suo punto di vista.

“Gli eventi degli ultimi anni, dalla pandemia all’aumento dell’inflazione e alla delicata situazione geo-politica internazionale, hanno inciso profondamente sul settore del turismo, modificando le abitudini di viaggio delle persone, oggi molto più propense a proteggere le proprie vacanze, per tutelare sia la salute che l’investimento – afferma Erika Delmastro, chief travel officer di Europ Assistance Italia -. Come compagnia nata per prendersi cura dei viaggiatori, sempre e ovunque, lavoriamo costantemente per offrire soluzioni in grado di rispondere alle nuove esigenze dei nostri partner e dei nostri clienti, garantendo sicurezza e protezione in tutte le fasi del viaggio. Essere al fianco di Veratour in alcune tappe dei suoi roadshow ci ha dato l’opportunità di rafforzare il nostro impegno nel diffondere la cultura di viaggiare assicurati, e quindi dell’importanza di partire sempre protetti indipendentemente dalla destinazione”.

Il trend sempre più forte degli ultimi anni vede i viaggiatori italiani alla ricerca di standard qualitativi sempre più alti. Per garantire strutture e servizi di qualità il lavoro di squadra diventa centrale e iniziative come questa rappresentano la volontà dell’azienda di procedere in questa direzione.

Tags: ,

Potrebbe interessarti