Palazzo dei Fiori by Room Mate, investimento da 5 milioni a Venezia

Room Mate Hotels, catena internazionale di boutique hotel fondata nel 2005 dall’imprenditore Kike Sarasola, sceglie Venezia per lanciare il suo nuovo concetto di ospitalità. Il soggiorno in struttura, le cui porte si aprono lungo le strade del centro, è l’inizio della scoperta della città. Questa nuova concezione ideata da Sarasola è diventata realtà grazie al contributo artistico dell’architetta Teresa Sapey che ha curato il design di Palazzo dei Fiori.

La struttura, posizionata tra Piazza San Marco e il Ponte dell’Accademia, si sviluppa su quattro piani ed ospita 16 appartamenti con una metratura che spazia dai 65 ai 328 metri quadrati (33 camere da letto), 3 piani ammezzati, 2 ascensori. L’accesso alla struttura avviene sia dalle Calle sia via mare.

Comfort e charme

Palazzo dei Fiori, il cui design è stato curato dallo studio Teresa Sapey + Partners, unisce il comfort moderno con il tipico charme veneziano. Lo scopo del progetto è quello di ripensare in una chiave più sobria la spazialità e l’arredamento di uno storico edificio veneziano del XVI secolo con un punto di vista contemporaneo, ispirandosi alla ricca storia e all’atmosfera romantica dei “giardini segreti” della città. Ogni appartamento ha una propria identità e prende il nome da una pianta o da un fiore tipico di Venezia o del Veneto: dall’edera alle rose, dall’oleandro al girasole e così via. Un viaggio unico tra piante, fiori e i loro profumi.

Residenza del Doge

Il Palazzo era la residenza del famoso Nicolò da Ponte (87° Doge della Repubblica di Venezia), che fu il più alto funzionario della Repubblica di Venezia, carica esistita per oltre 1.000 anni (dall’VIII al XVIII secolo) e che fu simbolo della sovranità dello stato veneziano. I lavori di ristrutturazione hanno richiesto un investimento di oltre 5 milioni di euro: 3,5 relativi alla ristrutturazione edilizia e trasformazione in appartamenti ai quali si aggiungono 1,7 per la realizzazione del progetto (es. progettazione, arredamento, wifi).

Aumenta l’offerta di lusso

“Nutriamo grande rispetto per le città che selezioniamo per le nostre aperture e crediamo che sia importante costruire una sinergia con loro. Abbiamo dato nuova vita a Palazzo da Ponte, ora chiamato Palazzo dei Fiori da Room Mate. Questa ristrutturazione rappresenta il nostro contributo a Venezia in termini di pianificazione urbanistica e turismo – afferma Kike Sarasola, fondatore e presidente di Room Mate -. Consideriamo un onore poter contribuire a questa magnifica città con la ristrutturazione di un palazzo storico. Inoltre, i nostri progetti aumentano l’offerta di lusso di Venezia che porterà più turisti di fascia alta”.

Durante il soggiorno a Palazzo dei Fiori by Room Mate gli ospiti saranno immersi in un’atmosfera elegante, lussuosa e intrisa di design. Dagli appartamenti si possono ammirare panorami mozzafiato sui pittoreschi dintorni, così da sentirsi un tutt’uno con il fascino di Venezia. Il design degli interni è attentamente curato per evocare un senso di lusso senza tempo, con mobili su misura e tocchi di colore che rendono omaggio al patrimonio artistico della città.

“Palazzo dei Fiori – sottolinea Teresa Sapey – non è solo un luogo in cui soggiornare, è un’esperienza che celebra il fascino unico de La Serenissima”.

Italia strategica

Ulteriori novità per l’Italia, che sta diventando un Paese sempre più strategico per Room Mate:la catena alberghiera spagnola conta attualmente 4 strutture in diverse città come Roma, Firenze e Milano. Tra i punti di forza, spiccano il servizio e la posizione eccellente in centro città. Room Mate Giulia, l’hotel della catena a Milano, si trova a pochi metri dal Duomo di Milano e Room Mate Filippo, a Roma, dista pochi minuti da Piazza di Spagna. Nel complesso, Room Mate Hotels dispone di 203 camere nelle diverse località, a cui si aggiungono le 33 camere in 16 appartamenti di Palazzo dei Fiori a Venezia.

Alla fine del 2024 sarà aperto un secondo hotel a Roma e le proprietà iconiche di Firenze, Room Mate Luca e Room Mate Isabella, verranno ristrutturate per continuare a offrire esperienze indimenticabili.

Con l’apertura di Palazzo dei Fiori in Italia e altri progetti nel mondo, Room Mate rafforza ulteriormente la sua presenza, con 22 hotel in 13 città di 5 Paesi, e continua a portare avanti il ​​suo piano di espansione.

Tags:

Potrebbe interessarti