Oneworld prima alleanza ad aderire a Iata CO2 Connect

E’ Oneworld la prima alleanza aerea ad aderire al programma di calcolo delle emissioni di CO2 Connect di Iata. L’associazione – a quanto si legge su Travelmole – collaborerà con tutte le compagnie aeree che fanno parte di Oneworld per raccogliere dati operativi, il che concorrerà a migliorare la precisione dello strumento.

L’alleanza comprende Alaska Airlines, American, BA, Cathay Pacific, Finnair, Iberia, Jal, Malaysia Airlines, Qatar Airways, Qantas, Royal Air Maroc, Royal Jordanian e SriLankan.

Tredici compagnie coinvolte

“I viaggiatori vogliono fare scelte informate riguardo alla loro impronta di CO2 e Iata CO2 Connect si propone di fornire calcoli delle emissioni di CO2 basati su dati operativi – afferma Marie Owens Thomsen, vicepresidente senior di Iata per la sostenibilità -. Siamo lieti che oneworld diventi la prima ad aderire a questa iniziativa, coinvolgendo le sue 13 compagnie aeree associate come fornitori di dati”.

Iata CO2 Connect

Iata lanciato CO2 Connect nel giugno 2022, per raccogliere dati delle compagnie aeree, come consumo di carburante e fattori di carico, per calcoli delle emissioni di migliore qualità.

Abbinato ad altre fonti di dati Iata e di mercato, il programma calcola le emissioni per 74 tipi di aeromobili. Rappresenta il 98% della flotta passeggeri globale attiva e analizza i dati di traffico di 881 operatori aerei. I calcoli dei dati Iata CO2 Connect sono disponibili per i partner del settore tramite un’Api o un file flat.

In arrivo nuove funzionalità

In un recente sondaggio d’opinione il 90% dei viaggiatori ha affermato di avere la responsabilità di conoscere le emissioni di carbonio del proprio volo, ma solo due su cinque lo fanno effettivamente.

Il programma prevede di includere nuove funzionalità, avendo appena lanciato una soluzione di reporting aziendale per segnalare le emissioni di CO2 derivanti dai viaggi d’affari. L’anno prossimo introdurrà soluzioni di compensazione di CO2 per supportare le compagnie aeree e altri partner del settore.

Tags: ,

Potrebbe interessarti