Viaggi di Natale: il budget cresce, ma con un occhio al risparmio

Per Natale e Capodanno gli italiani non rinunciano a viaggiare. Nonostante le tensioni geopolitiche, il budget destinato alle vacanze cresce, anche se di poco, con un occhio comunque al risparmio. Sulla scia di un più che soddisfacente lungo weekend dell’Immacolata in cui l’occupazione camere nelle città d’arte si è attestata intorno al 75%, con punte dell’80%, che in montagna ha raggiunto l’85% sarà ancora la neve la grande protagonista del periodo natalizio preferita dal 44% dei nostri connazionali. A scattare la fotografia è Federturismo in un nota.

Più di 5 mln gli stranieri

Tra le altre destinazioni ci sono ancora una volta le città d’arte: Roma, Firenze e Milano sempre più apprezzate dai turisti stranieri che si stima saranno più di 5 milioni, in particolare  francesi, inglesi ed americani che, come formula di soggiorno, continuano a prediligere gli alberghi dove pernottano per 3, 4 notti. Quest’anno per le festività le presenze nelle strutture ricettive delle principali città cresceranno di oltre l’1,5% rispetto al 2022.

Gli italiani che vanno all’estero

Per gli italiani che, per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, decideranno di espatriare la scelta ricadrà, ancora una volta, sulle intramontabili capitali europee con Barcellona, Parigi e Londra tra le favorite.

Sul medio raggio si prediligerà il soggiorno al caldo che, a causa del recente conflitto tra Israele e Gaza, dirotterà i vacanzieri su Capo Verde e Canarie compensando in parte il fisiologico calo del turismo verso il Medio Oriente e il Nord Africa.Le crociere tornano ad essere grandi protagoniste. Per chi potrà permettersi il lungo raggio vince il soggiorno balneare che vede in testa Maldive, Thailandia e Caraibi.

Tags:

Potrebbe interessarti