Oman, Italia terzo mercato europeo: obiettivo 70mila arrivi entro fine anno

Un incremento del +132% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per i turisti via terra. Lo ha registrato l’Oman sul mercato italiano nel periodo gennaio-ottobre 2023, quando i visitatori dal Bel Paese sono stati 49.891 (inclusi i crocieristi). Questo risultato supera ampiamente i dati previsti, e conferma l’importanza del mercato italiano per il sultanato, terzo mercato europeo dopo Germania e Regno Unito.

“Siamo molto soddisfatti di questo traguardo, frutto di collaborazioni con i professionisti del trade italiano e con l’industria turistica omanita. E’ un risultato che si basa su un prodotto accattivante e contemporaneo, adatto a modalità di viaggio diversificate. Nel tempo abbiamo raggiunto una robusta presenza sulla rete distributiva, mantenuto un intenso programma di ospitalità e di formazione sul campo per trade, sviluppato numerosi progetti con media e influencer. E di recente abbiamo dato il via a importanti iniziative rivolte al consumatore”, spiega Massimo Tocchetti, rappresentante per l’Italia dell’ufficio del Turismo del sultanato dell’Oman.

L’obiettivo per la fine dell’anno “è di raggiungere la soglia dei 70.000 arrivi dall’Italia nel Sultanato, e i dati aggiornati fino ad ottobre ci permettono di essere ottimisti in questo senso”, aggiunge Tocchetti.

La promozione del Sultanato passa anche attraverso la campagna out-of-homeA Gift For Life”, avviata il 20 dicembre e visibile fino al 31 gennaio a Milano (nella zona di piazza Gae Aulenti, su Largo La Foppa, alle fermate San Babila e Linate della nuova linea M4) e a Roma, con megaschermi alla Stazione Termini. La campagna proseguirà in versione digital nei primi mesi del 2024.

Tags:

Potrebbe interessarti