Thai Airways torna a volare dall’Italia. Dal 1° luglio il Malpensa-Bangkok

La buona notizia per il mercato italiano è che Thai Airways torna a volare dall’Italia. A comunicarlo è l’ente del Turismo della Thailandia nella sua newsletter, da cui si apprende che, a partire dal prossimo 1° luglio la compagnia tornerà a operare voli giornalieri no-stop da Milano Malpensa a Bangkok.

Con Neos il Milano-Brno-Phuket

Inoltre, sempre restando in tema di voli, Tat dà il benvenuto al primo volo Milano-Brno-Phuket di Neos Air. L’Autorità per il Turismo della Thailandia ha celebrato l’arrivo del volo inaugurale sulla rotta con una tradizionale danza di benvenuto thailandese e un incontro con funzionari e operatori per arricchire l’esperienza dei passeggeri con un tocco della cultura locale e dell’ospitalità thai.

Gennaio il mese consigliato

Intanto, gennaio è uno dei mesi migliori per visitare la Thailandia e godersi la diversità che il Paese ha da offrire. Se si sta cercando una vacanza al mare, il clima stabile permette di recarsi senza sorprese in una qualsiasi delle isole o delle località balneari. Il clima fresco della stagione lo rende un ottimo mese per uscire in campagna e in montagna e godersi la bellezza della Thailandia rurale.

I modelli meteorologici della stagione fredda indicano che la maggior parte delle provincie del Paese offrono condizioni ottimali.

Per chi ricerca una vacanza più attiva, la bassa umidità di gennaio invita ad esplorare le città. Se si è un giocatore di golf, gennaio è ideale per godersi i corsi di livello mondiale intorno a Chiang Mai, Hua Hin o Pattaya. Nel Nord del Paese, il mondo vegetale è in piena fioritura durante i mesi della stagione fredda.

Eventi e festival

La Thailandia celebra il nuovo anno in tre diverse occasioni. Il Capodanno occidentale è un giorno festivo, così come il Songkran, il tradizionale festival dell’acqua del capodanno thailandese che si svolge ad aprile. E tra questi due eventi c’è anche il capodanno cinese. La data esatta varia a seconda del calendario lunare, ma cade tra gennaio e febbraio. Sebbene il capodanno cinese non sia una festa nazionale, è ampiamente celebrato dai thailandesi con origini cinesi. Le più grandi celebrazioni si svolgono nella Chinatown di Bangkok, ma ci sono anche sfilate ed eventi speciali in una serie di altre località tra cui Chiang Mai, Phuket e Trang.

Il secondo sabato di gennaio è designato come Giornata dei Bambini in Thailandia con attività e concerti di musica per i più giovani. Nel terzo fine settimana di gennaio si svolge il colorato Festival degli Ombrellli a Bo Sang.

Altri eventi sono il Concert in the Park a Bangkok. L’intrattenimento musicale è offerto gratuitamente dalla Bangkok Symphony Orchestra al Chulalongkorn University Centenary Park. La stagione dei concerti all’aperto inizia a dicembre e prosegue fino a febbraio.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti