Le quattro parole d’ordine di Boscolo

Attenzione al dettaglio, alta qualità, cura e ascolto del cliente e cultura del servizio: sono le parole d’ordine di Boscolo Tours. Imperativi categorici che hanno consentito all’operatore di raggiungere risultati importanti nel 2023 e di guardare con fiducia al 2024, forte di una nuova programmazione, ampliata e migliorata, che si snoda su 17 cataloghi monografici e un manuale per agenti di viaggio che comprende tutti i tour in un unico formato comodo da consultare, con un maggiore focus sui dettagli tecnici.

La chiusura del 2023 e le prospettive del 2024

La chiusura del 2023 è sopra le aspettative – afferma il direttore commerciale di Boscolo Tours Salvatore Sicuso -, con fatturati a +30% rispetto al 2019 e + 15% in termini di passeggeri. C’è stato un impatto sui prezzi: questi ultimi sono cresciuti, ma in modo più che proporzionale rispetto ai volumi. C’è stato un rimbalzo post Covid importante”. Per il 2024 il manager è positivo: “Abbiamo un budget sfidante – prosegue -, siamo un’azienda che punta ai 120 mln di fatturato. L’inizio dell’anno è stato forte, soprattutto sull’estate, anche in virtù delle nuove destinazioni lanciate, Giappone in primis, che si prestano a portare un advanced booking ancora più spinto, oltre i 90 giorni. Un elemento che deriva anche dalla nostra tipologia di clientela e della importante componente repeater. La nostra squadra, l’attenzione al prodotto e al dettaglio ci rendono degli specialisti. In più offriamo grande supporto agli agenti di viaggio: lavoriamo con 3.500 punti vendita e vantiamo uno zoccolo di 1.500 top che generano una percentuale significativa del nostro fatturato”.

La Borsa e L’Ai

Con queste premesse, la quotazione in Borsa è un orizzonte in vista? “Non abbiamo mai pensato di quotarci, al momento non è nei nostri piani”, risponde Sicuso.

E l’Ai? E’ uno strumento che si utilizza o che si prevede possa aiutare le agenzie? “Assolutamente sì – commenta il direttore commerciale -. C’è un progetto nel 2024 sull’intelligenza artificiale che coinvolgerà le agenzie, ma non posso anticipare nulla”.

I cataloghi

Intanto il 2024 porta molte novità, con l’allargamento a diverse destinazioni, principalmente in Asia e in Sud America, e un aggiornamento degli itinerari anche nelle mete più classiche.

L’elenco completo dei 17 nuovi monografici prevede un catalogo dedicato per ognuna delle seguenti destinazioni: Americhe; Arabia, Emirati ed Oman; Centro ed Est Europa; Egitto; Francia e Benelux; Giappone, Cina e Vietnam; Giordania; Gran Bretagna e Irlanda; India e Nepal; Islanda; Italia; Marocco e Tunisia; Portogallo; Scandinavia e Repubbliche Baltiche; Spagna; Turchia, Grecia e Cipro; Uzbekistan.

Cataloghi che sono il frutto “del lavoro certosino del team di prodotto, fatto di persone esperte e preparate”, ci tiene a sottolineare Sicuso.

Il Giappone e l’Asia

New entry è il Giappone, presentato da Boscolo alla fine di novembre, con i due tour “Giappone classico” di 9 giorni e il “Gran Tour del Giappone” di 12 giorni. A parlarne è la destination manager Valeria Pirodda, che vanta una lunga esperienza per l’ente del turismo del Paese in Italia e che ha lavorato anche in loco. “Il Giappone – testimonia – ha già fatto registrare un interesse molto forte, con tante prenotazioni e tour già confermati per tutto il 2024. A differenza degli altri – commenta Pirodda – coccoliamo il cliente accompagnandolo dall’inizio alla fine del viaggio. Gli itinerari consentono di visitare le principali attrattive del Paese, spaziando tra modernità e tradizione, ma lasciano anche del tempo a disposizione dell’ospite. Per assaporare a pieno la destinazione, una delle cene proposte nei tour è quella nel ryokan”. Il volato è Ita Airways e Etihad, con impegni di vuoto-pieno.

In arrivo anche 4 nuovi itinerari in Cina, che toccano diverse importanti tappe della vasta nazione asiatica: da “Antica Cina e la terra dei panda” di 11 giorni, che include anche la tappa in un centro di allevamento di panda a Chengdu, a “Cina: sublime incanto” di 12 giorni, fino a “Cina: Celeste Impero” di 15 giorni, con l’aggiunta di tappe ad Hangzhou e Suzhou, e “Cina al meglio”, sempre di 15 giorni, con inclusa la visita di Hong Kong.

Nel Sud-Est asiatico fa invece il suo debutto il nuovo tour “Vietnam insolito”, itinerario di 13 giorni attraverso i luoghi più noti e alcune chicche dal sapore “local” in un viaggio dalla forte impronta naturalistica.

Completamente rinnovata anche la programmazione per l’India, a cui si aggiungono come nuove destinazioni anche Nepal e Bhutan. Ben 8 sono i nuovi tour proposti in queste nazioni: in India si comincia dal breve tour “Triangolo d’Oro” di 9 giorni, e si prosegue con “Delhi, Rajasthan e Varanasi” di 11 giorni e “India classica” di 12 giorni, tutti percorsi nelle regioni più frequentate del subcontinente. L’offerta è poi ampliata per toccare anche zone meno battute, come nel tour “India del Sud: templi dravidici e Kerala”, negli affascinanti territorimeridionali, e “Kashmir e Ladakh, sulle tracce del Buddha”, alla scoperta di due regioni del Nord poco conosciute. Tre nuovi itinerari invece toccano anche il Nepal: il tour di 9 giorni “Nepal”, il viaggio di 12 giorni “Il meglio di India e Nepal” e il percorso di 11 giorni “Nepal e Bhutan”, attraverso due emozionanti perle dell’Himalaya. Per l’intera area, ogni nuovo prodotto è stato studiato per non avere mai tratte via terra superiori alle 5 ore di viaggio, con il resto dei collegamenti interni previsti in volo, e con un livello qualitativo delle strutture alberghiere sempre di alto profilo. Tra gli altri plus il destination manager Domenico Cocozza cita “l’early check in e il late check out, servizi molto apprezzati dalla clientela, insieme al fatto che le attività il primo giorno inizino non prima delle 11 del mattino”.

Ampliata la programmazione anche per l’Uzbekistan, dove quest’anno si aggiunge una partenza dedicata da  Roma per l’itinerario “Uzbekistan, sulla Via della Seta”. “La domanda per questa destinazione quest’anno è molto importante – sottolinea la destination manager Vera Rodaro -, in parte anche come risposta al calo della domanda in altre mete del Medio Oriente. Per questo abbiamo voluto farci trovare preparati inserendo nuove date e nuove opzioni per la partenza”. I voli sono da Roma e Milano con Uzbekistan Airways; possibilità di partenza dalle altre principali città italiane con Turkish. L’idea, anticipa Rodaro, è di “ampliare ulteriormente la programmazione”.

Europa

Le novità di prodotto per il 2024 iniziano dall’Europa, a partire da una destinazione best seller come la Francia, dove Boscolo ha introdotto due nuovi tour che coprono regioni meno battute: si tratta di “Borgogna, Alsazia e la strada dei vini”, itinerario dedicato agli appassionati di enogastronomia che si svolge nelle terre del Nord-Est francese, e di “Dordogna e Perigord”, viaggio in un  territorio poco noto del Sud-Ovest del Paese, caratterizzato da paesaggi suggestivi e villaggi medievali.

Due nuovi tour anche in Gran Bretagna, dove arriva il viaggio “Yorkshire”, focalizzato sul territorio autentico del Nord dell’Inghilterra, e il tour di 5 giorni “Londra, castelli e giardini del Kent”, in cui alla scoperta della capitale britannica si affiancano escursioni giornaliere nella vicina e verde contea del Kent. Il destination manager Giovanni Turchetto  commenta: “Si tratta di due regioni dell’Inghilterra poco conosciute dal pubblico italiano, che nascondono però diverse perle, tra cui i giardini più belli del Regno Unito. Ecco perché abbiamo voluto introdurre queste novità nella nostra programmazione, fiduciosi che verranno apprezzate”.

Per il Centro e l’Est Europa, a cui Boscolo ha dedicato un unico monografico, le novità iniziano da “Meravigliosa Austria”, un tour completo di 8 giorni che tocca tutte le tappe principali del Paese, e proseguono con due interessanti novità nell’area dei Balcani: il tour “Dalmazia”, dedicato alla scoperta delle numerose città costiere del litorale croato, e il tour “Belgrado e Sarajevo”, attraverso le due capitali di Serbia e Bosnia e i loro dintorni, territori ricchi di storia e specificità culturali.

Importanti novità anche nelle aree del Nord Europa, dove Boscolo ha dedicato un intero catalogo esclusivamente ai tour in Islanda, tra conferme e new entry. Da segnalare come novità il “Gran Tour d’Islanda”, itinerario estivo di 10 giorni che amplia le proposte più brevi presenti a catalogo, e “Meraviglie d’Islanda e aurora boreale”, tour comprendente alcune date a settembre per aggiungere al classico itinerario estivo la possibilità di ammirare le luci del Nord nel primo periodo utile. Per quanto riguarda la Scandinavia,  la novità più rilevante è invece il “Gran Tour della Norvegia”, itinerario di 14 giorni che tocca tutte le principali tappe della nazione dei fiordi, da Oslo alle Isole Lofoten, fino a Capo Nord. “Quest’anno abbiamo scelto di scorporare i monografici per Scandinavia e Islanda – dice la destination manager Simone De Vries -,per venire incontro  alla domanda sempre crescente. La nostra programmazione si è ampliata con 5 itinerari che coprono le diverse stagionalità dell’Islanda”.

Completa le novità per il 2024 legate ai viaggi in Europa il nuovo tour in Turchia “Istanbul, Efeso e mare”, itinerario che include un soggiorno mare di 3 giorni nella località di Bodrum, oltre alle visite di Istanbul e delle località più importanti sulla Costa Egea dal punto di vista storico e archeologico, tra tutte Efeso.

Anche l’Italia, per cui Boscolo ha mantenuto ampiamente invariata la propria programmazione, fa registrare la novità del breve tour “Tuscia: paesaggi etruschi”. “Si tratta di una destinazione che proponiamo già da qualche anno – esamina la destination manager Zuleica Ferrari -, ma che per il 2024 offriamo con un itinerario rinnovato di 5 giorni, per intercettare la domanda legata ai viaggi durante i ponti e ai weekend lunghi. Abbiamo invece confermato tutti i nostri best seller su due destinazioni importanti per noi come Spagna e Portogallo – continua Ferrari -, a cui abbiamo dedicato due monografici e su cui continuiamo a  registrare un forte interesse.”

Nord Africa e Medio Oriente

Nell’area geografica del Nord Africa e del Medio Oriente la novità più importante è l’introduzione di un itinerario in Tunisia, dal titolo “Tunisia archeologica e deserto”, viaggio di 10 giorni attraverso il ricco patrimonio culturale e storico del Paese, che include anche soste di relax in alcune delle sue rinomate località marittime. Sempre all’interno dello stesso catalogo, che racchiude anche tutti i viaggi in Marocco, da segnalare il nuovo “Marocco: colori e spezie”, tour di 10 giorni che include le Città Imperiali, le località del Nord e una tappa finale ad Essaouira, con incluso un volo domestico tra le città di Fès e Marrakech.

Anche la gamma di proposte per gli Emirati Arabi ha subito un ampliamento, con due nuovi tour che vanno alla scoperta della nazione mediorientale andando oltre i confini della gettonatissima Dubai. Si parte dal nuovo itinerario “Dubai, Abu Dhabi e deserto”, che oltre alle due principali città emiratine aggiunge la possibilità di trascorrere una notte in un tradizionale campo tendato, e si prosegue con il tour di 10 giorni “Alla scoperta degli Emirati Arabi”, che include anche alcune tappe aggiuntive meno conosciute.

Il lungo raggio

Chiudono la panoramica delle novità Boscolo per il 2024 i tour nelle Americhe, con un nuovo itinerario negli Usa e 3 destinazioni new entry in Sud America. Al Perù è dedicato l’itinerario “Perù per tutti”, che tocca le principali attrazioni della nazione andina in un percorso studiato per permettere un adattamento progressivo alle altitudini dei luoghi visitati (tra i pareri richiesti nella sua ideazione anche quello di un cardiologo del Gemelli di Roma) ed essere quindi di facile percorrenza per quasi tutte le tipologie di viaggiatore.

Per scoprire l’Argentina è invece disponibile il tour “Buenos Aires e Patagonia”, per arrivare fino “alla fine del mondo” nella Terra del Fuoco, e il tour “Meraviglie del Sudamerica” in cui si farà tappa anche in Brasile per la visita di Rio de Janeiro e delle Cascate Iguazù. Infine, il nuovo tour “New York, Niagara e Toronto” porta dagli Stati Uniti a sconfinare anche in territorio canadese, in un tour di 8 giorni tra gli highlight nordamericani. “Siamo molto soddisfatti di essere tornati per il 2024 ad inserire il Sud America nella nostra programmazione – specifica Cocozza -. Abbiamo grandi aspettative per queste destinazioni, come per tutte le nuove mete a lungo raggio, in particolare puntiamo molto sul Perù, per cui l’itinerario che proponiamo ha le potenzialità per essere apprezzato da un ampio target di clientela”.

I nuovi cataloghi Boscolo per il 2024 sono consultabili in formato digitale nel sito

Nicoletta Somma

Tags:

Potrebbe interessarti